I turisti si comprano un atollo delle Maldive

Un gruppo di 50 turisti acquistano un’isola delle Maldive per trasformarla in un eco-resort

Un gruppo di turisti era solito trascorrere le vacanze su un’isola delle Maldive. Poi questi hanno deciso di mettersi tutti assieme e di comprarsela.

Si tratta di Rihiveli, una piccolissima isola dell’arcipelago di Male Sud, nell’atollo di Kaafu. Ed è una bellissima storia d’amore quella che lega queste persone al loro luogo del cuore.

L’idea di questi 50 turisti-proprietari dell’isola è quella di trasformarla in un resort eco-friendly, al fine di preservarne il patrimonio culturale e scongiurarne l’eccessivo sfruttamento turistico da parte dei grandi tour operator e delle catene internazionali di hotel.

Il gruppo è composto da francesi e da svizzeri, innamorati di questa isola-resort tanto da decidere di investire tra i 21mila e i 42mila euro ciascuno per acquisire una licenza.

E l’isola ha anche un nome: ‘Rihiveli – Save the Dream’. L’intenzione, ha spiegato un portavoce del gruppo, è di sviluppare un concetto ecologico e sociale, basato sulla convivialità e l’amicizia franco-maldiviana.

Dagli Anni ’70 l’isola ospita un boutique hotel con 48 bungalow. Comprende due piccole isole circondate da una splendida laguna turchese dove è possibile avvistare i delfini.

La licenza è stata acquisita nel maggio 2018 e sarà valida fino al 2042. Un periodo abbastanza lungo per fare tutti i lavori del caso e trasformare il resort in un luogo eco-sostenibile, un’isola paradisiaca fatta su misura e un vero luogo da sogno.

Rihiveli-maldive

I turisti si comprano un atollo delle Maldive