Torna il visto per gli americani che viaggiano in Europa?

Il visto potrebbe essere reintrodotto per la mancanza di reciprocità di trattamento

Torna l’obbligo di visto per americani e canadesi che viaggiano in Europa? Il visto potrebbe essere reintrodotto per la mancanza di reciprocità di trattamento.

Infatti, mentre i cittadini di Stati Uniti e Canada possono entrare liberamente nei 28 Paesi dell’Unione Europea, gli USA hanno mantenuto l’obbligo di visto per i cittadini di Bulgaria, Cipro, Romania e Polonia non possono usufruire del Visa Waiver Program, che permette a un visitatore di restare negli USA fino a 3 mesi per turismo o affari senza richiedere il visto, richiedendo un’autorizzazione online sul sito dell’Esta.

I Paesi discriminati hanno segnalato il problema alla Commissione dell’Unione Europea. Trascorsi 24 mesi dalla notifica di non reciprocità la Commissione dovrà esprimersi su una possibile sospensione dell’esenzione dei visti. Al Parlamento europeo e al Consiglio è stato chiesto di discutere il tema e di pronunciarsi in merito entro il 12 luglio 2016.

“Giustamente – ha dichiarato Dimitris Avramopoulos, commissario UE agli Affari interni – i cittadini UE si aspettano di viaggiare senza visto in ogni Paese i cui cittadini possono entrare senza visto nell’area Schengen”.
Tuttavia le conseguenze di un eventuale ripristino del visto per i cittadini statunitensi e canadesi, seppur dettato da esigenze di equità, potrebbero ripercuotersi negativamente sulle relazioni internazionali e soprattutto sui viaggi verso l’Europa, e in particolare l’Italia, che conta molto sul turismo che proviene da Oltreoceano.

Torna il visto per gli americani che viaggiano in Europa?