Gli strapiombi più terrificanti del mondo

Rocce, scogliere, falesie e cascate da brivido. Da Preikestolen, in Norvegia, al Monte Roraima, nel Venezuela

Quando una parete forma un angolo superiore ai 90 gradi rispetto all’orizzonte si parla di strapiombo. A qualcuno vengono i brividi solo a pensarci. Tanto più se queste pareti non hanno alcuna protezione, come accade ad alcuni luoghi che sono divenuti delle vere e proprie attrazioni turistiche. Infatti, sono molti i fan del brivido (e che non soffrono di vertigini) che viaggiano alla ricerca di pareti, scogliere o falesie da scalare.

Alcune di queste attrazioni sono molto famose. Il Grand Canyon, per esempio, è un’immensa gola creata dal fiume Colorado nello Stato dell’Arizona. È lungo 446 km e profondo fino a 1.600 metri. Mettersi in piedi ad osservarlo sul bordo del canyon o addirittura camminare nel vuoto sullo Skywalk con il pavimento trasparente dà i brividi. Le cascate del Niagara (dal versante canadese), il più famoso salto d’acqua del mondo, hanno sì una ringhiera di protezione, ma in alcuni punti ne sono del tutto sprovviste. Se non temete l’altezza vi consigliamo di provare a guardare giù dai suoi 52 metri d’altezza dove si gettano 200.000 metri cubi di acqua al minuto.

Molto visitata dai turisti che apprezzano il genere è la roccia di Preikestolen, in Norvegia, una formazione di granito alta 604 m che termina a strapiombo sul Lysefjord, un fiordo vicino alla città di Stavanger. Una roccia spaventosa ma amatissima è Chimney Rock, nello Stato del Nebraska, Usa: 91 metri a picco sulla North Platte River Valley. E’ quanto è rimasto dall’erosione millenaria delle montagne circostanti. A cavallo tra Venezuela, Brasile e Guyana c’è il Monte Roraima, una montagna piatta alta 2800 metri. Sono in pochi ad avventurarsi su questa cima, anche perché è necessario ingaggiare una guida che riesca a bypassare le piante carnivore che crescono quassù.

Ma gli strapiombi non finiscono qui. Guarda gli altri luoghi da brivido in giro per il mondo. E se soffrite di vertigini, ecco i rimedi.

Gli strapiombi più terrificanti del mondo