Dopo 800 anni il cielo si prepara a far brillare la Stella di Natale

Alzate gli occhi al cielo: il 21 dicembre un punto luminoso illuminerà di magia tutto quanto

C’era una volta, nei ricordi di quando eravamo bambini, una stella bellissima e luminosa che ci accompagnava durante i giorni delle feste. Era la Stella di Natale e tutti noi trascorrevamo le nostre serate alla finestra in attesa di vederla brillare prima dell’arrivo di Babbo Natale.

Certo, a quei tempi di corpi celesti e cieli stellati non ne sapevamo poi così molto e tutto era guidato dalla nostra fantasia, alla quale si aggiungevano le fiabe che ci raccontavano i genitori. Ecco perché alla notizia che nel cielo di fine 2020 potremmo ammirare la Stella di Natale un certo stupore ci ha pervasi.

Anche se ai tempi avevamo sepolto nel cuore la speranza di poter assistere a uno spettacolo del genere, i più esperti del settore sapevano che prima o poi questo sarebbe successo: la Stella di Natale, infatti, tornerà a brillare nel cielo dopo 800 anni di assenza.

Una premessa è doverosa, quello che vedremo in cielo non sarà la scia di una cometa vera e propria, quanto più un grande e magico punto luminoso creato dall’avvicinamento esponenziale tra Giove e Saturno. Ma lo spettacolo, quello è chiaro, si prospetta grandioso.

Basta alzare gli occhi al cielo, già da adesso, per ammirare il fenomeno che si farà ancora più visibile la notte del 21 dicembre, proprio in concomitanza col solstizio invernale. Sarà proprio in questa occasione che Giove e Saturno saranno più vicini che mai, la distanza sarà così minima da darci l’impressione di osservare la celebre e mai dimenticata Stella di Natale.

Anche se c’è un po’ di delusione nelle persone che speravano di trovarsi davanti alla cometa delle feste, dobbiamo dirvi che si tratta comunque di un fenomeno astronomico davvero raro. La congiunzione tra i due corpi celesti in questione, infatti, si verifica ogni venti anni. Ma data la particolare, se non unica, posizione della Terra di quest’anno, l’effetto ottico ci restituirà un vero e proprio abbraccio suggestivo tra Giove e Saturno.

L’ultimo avvistamento del genere risale al Medioevo e in particolare all’alba del 4 marzo del 1226.

Lo spettacolo più bello di questo 2020, quindi, si terrà proprio in cielo. Puntate i telescopi e i vostri occhi in direzione sud-ovest dopo il tramonto e chiamate i vostri bambini per osservare lo show. Raccontate loro la storia della Stella di Natale e regalate un po’ di magia a queste notti straordinarie.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dopo 800 anni il cielo si prepara a far brillare la Stella di Natale