Spiagge e stabilimenti balneari, prezzi in picchiata

Pacchetti-famiglia, lettini e ombrelloni a ore, corsi di inglese in spiaggia e tariffe low cost: tutti i trucchi per risollevarsi dalla crisi

Qualche tempo fa gli esperti erano stati un po’ troppo ottimisti riguardo l’estate 2012. Secondo l’Adoc, i prezzi degli stabilimenti balneari in Italia sarebbero dovuti lievitare. Forse i proprietari dei bagni di Ostia, Viareggio, Isola d’Elba, ecc ci hanno anche provato, ma il risultato è stato pessimo. Tanto che all’inizio della stagione estiva i prezzi di lettini, ombrelloni e cabine sono già crollati.

La Versilia conta un terzo di turisti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. La Riviera Romagnola, per via del terremoto, ha registrato un crollo delle prenotazioni. E pensare che la Romagna è all’avanguardia nel settore degli stabilimenti balneari. Al momento la tendenza è eco. Crisi anche in Liguria e sul litorale laziale. Ecco, allora, che si corre ai ripari.

Ai bagni Nettuno di Viareggio una famiglia di quattro persone paga 12 euro per un ombrellone, due sdraio e quattro ingressi. Chi sceglie la prima fila deve pagare 25 euro, cifre inimmaginabili fino all’estate scorsa.

Sempre in Versilia, a Marina di Pietrasanta, alcuni stabilimenti propongono ombrelloni ‘in condominio’ ovvero quando il proprietario non c’è può usufruirne un parente stretto o un amico. Anche questa era una cosa impensabile finora. Sotto le famose tende oggi possono alloggiare anche tre famiglie intere. A Forte dei Marmi la promozione è ancora più allettante: chi affitta il posto in spiaggia per due mesi, ha in omaggio anche dieci giorni a giugno e altrettanti a settembre.

All’Isola d’Elba alcune strutture regalano il traghetto e, in alcuni casi, addirittura l’aereo. In Liguria alcuni stabilimenti offrono ai propri ospiti corsi di lingua inglese o di surf gratuiti. Ma non è tutto. Anche pacchetti per un certo numero di ingressi e tariffe scontate per il pomeridiano. E se il cielo è coperto, lo stabilimento costa ancora meno!

Nella zona di Ostia si può pagare a rate, come un’automobile, o acquistare carnet di ingressi alla spiaggia o anche tessere ricaricabili da passare agli amici. Qui un lettino con ombrellone costa anche 7 euro al giorno. E poi, sconti a chi arriva in bicicletta e a chi mostra il tesserino universitario. Insomma, quest’estate tanti sono i trucchi scaccia-crisi sulle spiagge italiane.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Spiagge e stabilimenti balneari, prezzi in picchiata