Il “sedile fantasma”, l’idea per il distanziamento in aereo

Eurowings, compagni aerea low cost tedesca, lancia un'idea innovativa per favorire il distanziamento sociale in aereo

Viaggiare regala forti emozioni, fa diventare più empatici e permette anche di conoscere più a fondo se stessi. Tuttavia, il particolare periodo di pandemia che stiamo attraversando ha costretto molte aziende e società (soprattutto in ambito turistico) a rivedere una serie di disposizioni.

Non a caso in questo momento storico sono molte le idee innovative relative ai vari modi in cui viaggeremo in futuro. Per esempio: diventeremo certamente più tecnologici, potremo viaggiare su aerei con postazioni “a castello” o addirittura navigheremo in cielo utilizzando delle cabine super moderne.

Tuttavia, oltre a quello che sarà possibile fare più in là negli anni, è necessario pensare a come evitare contagi in aereo oggi. Quel che sappiamo finora è che per vari motivi, spiegati anche da diversi studi scientifici, il rischio di ammalarsi in aereo è inferiore rispetto ad altri contesti. Inoltre, sappiamo della presenza dei filtri HEPA nelle cabine e di cui vi abbiamo già spiegato il funzionamento.

Eppure Eurowings, compagnia aerea low cost tedesca, ha lanciato la possibilità di acquistare un “sedile fantasma“, con l’obiettivo di rispettare ancora di più il distanziamento sociale a bordo.

Vale a dire che, a partire da 18 euro, è possibile acquistare il posto centrale delle poltrone. In poche parole è come se ne venissero acquistate due, ma con una cifra nettamente inferiore.

Pur non avendo ancora pubblicizzato questa idea, ma avendola inserita solamente nei sistemi di prenotazione, questo prodotto venduto dal vettore tedesco sta riscuotendo già un notevole successo.

Infatti, come riporta il portale specializzato MD80.it, in poco tempo sono già state vendute 5mila poltrone “senza passeggero“.

Ma come funziona esattamente questo nuovo servizio offerto? Il meccanismo, nei fatti, è piuttosto semplice: al momento della prenotazione del biglietto aereo il passeggero può verificare in tutta facilità se il posto in mezzo è vuoto e scegliere se bloccarlo in modo che nessun altro possa acquistarlo.

I clienti Eurowings, a partire da settembre 2020, potranno quindi beneficiare anche del nuovo servizio tramite il sito web della compagnia aerea. Un’offerta, dunque, particolarmente interessante e anche utile a evitare una maggiore diffusione del virus che sta caratterizzando questo 2020.

Qualcosa di simile la fa anche Delta Air Lines, con l’unica differenza che è la compagnia a bloccare la prenotazione del posto centrale sugli aeromobili, limitando così il numero di passeggeri su ogni volo. Per chi viaggia da solo o con un accompagnatore, il posto centrale è bloccato per sicurezza, mentre quei passeggeri che viaggiano in gruppi di tre o più persone, il posto è disponibile per la prenotazione, così da permettere alle famiglie e ai compagni di viaggio di selezionare posti contigui.

“Gli esperti in medicina”, ha infatti spiegato Bill Lentsch, Chief Customer Experience Officer di Delta, “inclusi i nostri partner presso l’Emory Healthcare, sono d’accordo nel sostenere che un maggiore distanziamento a bordo fa la differenza”. Ecco perché la compagnia continua a garantire che i propri aeromobili non raggiungano il massimo riempimento possibile e che vengano impiegati aerei più grandi nelle tratte più trafficate.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il “sedile fantasma”, l’idea per il distanziamento i...