Scoperto antico porto nei fondali del Mar Rosso vicino ad Aqaba

Nel golfo di Aqaba è stato scoperto l'antico porto della città di Ayla, che risale a più di mille anni fa

Forse Atlantide non esiste, ma quel che è certo è che i mari continuano a regalare tesori e luoghi una volta conosciuti e che oggi dormono sui fondali. Ma un tempo, erano sulla terra.

È una scoperta archeologica sensazionale: il piccolo ma strategico Golfo di Aqaba celava nei suoi fondali un antico porto della città islamica di Ayla risalente al periodo tra il 650 e il 1116. La costruzione è composta da una barriera di 50metri di lunghezza e 8 di larghezza, connessa a un pavimento di fango solido che si estende al largo della costa.

La campagna per il ritrovamento di questa meravigliosa antichità è stata portata avanti dalla Royal Marine Conservation Society in collaborazione con Usaid. Ma il porto non è stata la sola scoperta fatta dagli archeologici giordani: sono stati trovati una fornace e spazi dove un tempo si costruivano le navi. La JREDS ha annunciato i risultati dei suoi scavi durante una conferenza stampa: la presidentessa dell’associazione – la principessa Basma – ha dichiarato che oltre a valorizzare il patrimonio culturale della Giordania, continuerà a lavorare per difendere l’ambiente marino.

«Il mortaio di pietra trovato nel sito, è stato probabilmente costruito lì. I lavori stanno adesso proseguendo per identificare l’estensione dell’attività del porto di Ayla, che connette le vie commerciali del Levante, Hijaz, Egitto e del Maghreb, con le rotte marittime che raggiungono l’India, il Sud-Asia e l’Africa», ha rivelato al The Jordan Times Ehab Eid, direttore esecutivo della JREDS. Quello che gli esperti stanno cercando di fare, è scoprire il più possibile sull’antica città di Ayla, il sito dove un tempo sorgeva il porto di Aqaba. I primi scavi per saperne di più su questo vecchio luogo, sono iniziati nel 1986. Quello che la Giordania spera, è di riattivare il turismo grazie alla rivalutazione culturale di Aqaba. Queste nuove scoperte potrebbero giovare alla città in tal senso, aiutando a rivitalizzare l’economia grazie all’ingresso di visitatori.

Il turismo è molto aumentato ad Aqaba negli ultimi anni: rispetto al 2016, le percentuali sono cresciute del 13%, e il governo punta a innalzare ancora di più i numeri. La scoperta del porto nel golfo di Aqaba, potrebbe essere un buon punto d’inizio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scoperto antico porto nei fondali del Mar Rosso vicino ad Aqaba