Addio poltrone strette: a breve in aereo si sceglierà il posto in 3D

Navigare tra le poltrone, le cabine di Economy e First class prima del check-in per scegliere il posto migliore

Sedili stretti, poco spazio per le gambe, braccioli bloccati: tante sono le brutte sorprese che si possono trovare a bordo di un aereo una volta scelto il posto. Neppure il check-in online dà l’idea di cosa veramente troveremo in cabina.

Ecco perché la novità introdotta dalla Austrian Airlines per la maggior parte dei passeggeri è  rivoluzionaria. Dà la possibilità, infatti, di vedere in 3D il posto a sedere. Non è più sufficiente sapere se si tratta di un posto finestrino o corridoio o uno di quelli centrali, che non vuole mai nessuno, cosa che si può già vedere in anticipo quando di effettua un qualunque check-in online con qualsiasi comapgnia aerea.

Vedere il proprio posto con immagini tridimensionali fa capire meglioal passeggero le dimensioni dello spazio a bordo. Lo sanno bene le persone molto alte o che sono sovrappeso o che hanno con sé borse e computer che devono combattere costantemente con lo spazio ridotto su certi aerei.

Questa nuova funzione si chiama 3D Seatmap ed è stata realizzata per i Boeing 777 in uso alla compagnia austriaca, che coprono le rotte verso Los Angeles, New York, Città del Capo, Mauritius, Bangkok e Tokyo.

Austrian sta implementando il servizio con l’agenzia spagnola Renacen e ad oggi la visione 3D è attiva per tutte le classi di viaggio, ma entro la fine dell’anno sarà disponibile anche nel portale di check-in online.

Sarà proprio il vettore di casa austriaca a essere il pioniere in Europa. A quanto pare, qualcun altro ci aveva già pensato lo scorso anno con un sistema in fase di start-up. Le riproduzioni in 3D delle poltrone, dei finestrini e di tutti gli arredi disponibili a bordo sono stati ricreati, con una preview, da Emirates sul loro sito. Tra le funzionalità, la possibilità di scegliere il proprio posto prima del check-in.

A luglio dello scorso anno, infatti, la compagnia ha lanciato su piattaforma digitale la tecnologia di realtà virtuale (Vr) del web: un modello che ha abilitato un’abbozzata visione 3D a 360° degli interni dell’A380 e del Boeing 777, dando la possibilità ai clienti di ricreare fedelmente l’ambiente di volo. La navigazione online permette di vedere le cabine di Economy, Business e First class, così come la lounge di bordo e la shower spa presente sull’A380 di Emirates, utilizzando gli hotspot di navigazione.

Accedendo al sito o alla app sui dispositivi mobile, si possono visionare i propri posti prima del check-in online attraverso la mappa: lo stesso visore permette di spostarsi da un posto all’altro prenotando la poltrona desiderata direttamente all’interno dell’ambiente 3D. Dai dati di rilevamento effettuati post lancio è stato riconosciuto un grande apprezzamento di queste applicazioni da parte dei passeggeri: le nuove tecnologie stanno ormai prendendo il sopravvento sulle precedenti, anche grazie alla usability che le contraddistingue.

Austrian Airlines si sta posizionando sul mercato con diverse innovazioni: è di poco tempo fa la notizia dell’utilizzo dei droni per garantire un alto standard nella manutenzione degli aeromobili. Farebbero il controllo qualità in sole due ore, a differenza delle 4-10 attuali: volando intorno agli aerei alla velocità di un metro al secondo, sarebbero in grado di rilevare eventuali criticità a livello strutturale.

Il compito di ispezione sarà poi declinato su uno specialista che analizzerà le segnalazioni al pc: secondo le indiscrezioni, il progetto interessa 36 Airbus A320 della flotta, ma pare sia solo l’inizio.

aereo-posto-3d-chec-in

@123rf

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Addio poltrone strette: a breve in aereo si sceglierà il posto in&nbs...