Sarà la nuova meta del Mar Rosso dove andare quest’inverno

In autunno partono i primi voli low cost con destinazione Aqaba, in Giordania

Partiranno a fine ottobre i primi voli di Ryanair da Bergamo – Orio al Serio per Aqaba, in Giordania, due giorni alla settimana

Sempre nello stesso periodo, è atteso il debutto di easyJet, con due voli diretti da Milano Malpensa e due da Venezia sempre su Aqaba.

La città giordana, affacciata sul Mar Rosso, non lontana dal celebre deserto del Wadi Rum e dalla leggendaria Petra, diventerà così per gli italiani una delle mete alternative del Mar Rosso. Non quello egiziano, ma altrettanto bello.

La città, con i suoi grandi hotel di lusso, i casinò, i locali, gli ampi boulevard trafficati ricorda un po’ Sharm el-Sheik: è una città dove il lusso e il divertimento non mancano di certo. Ma ciò che è completamente diverso rispetto alla località turistica egiziana è l’accesso al mare. Qui, infatti, le spiagge sono poco affollate, l’arenile arriva fino al mare e la barriera corralina è più distante dalla costa, tanto da essere raggiunta a nuoto o in barca. Il che consente anche a chi non pratica snorkeling o ai bambini di fare bellissimi bagni senza alcun timore di ferirsi i piedi con i coralli taglienti.

Questa località sta diventando una destinazione molto apprezzata da chi è alla ricerca di una vacanza al mare all’insegna del relax e anche della cultura. Una meta decisamente meno affollata rispetto a Sharm, dove gli italiani non sono ancora scesi in massa. Ed è soprattutto un ottimo punto di partenza per le escursioni più belle che si possono fare in Giordania, un Paese a dir poco favoloso e carico di storia. Dal centro città, inoltre, in mezz’ora si arriva al confine con l’Israele, il Sinai in Egitto e l’Arabia Saudita. Dal centro città, inoltre, in mezz’ora si arriva al confine con l’Israele, il Sinai in Egitto e l’Arabia Saudita.

L’attrazione principale di Aqaba è comunque la costa, ricca di coralli e di una vivace vita sottomarina. Infatti, questa terra dal clima temperato, è il paradiso dei sub perché offre snorkeling e immersioni spettacolari, tra tartarughe marine, delfini e una miriade di pesci colorati. Il clima temperato e le miti correnti d’acqua hanno creato qui l’ambiente perfetto per la crescita dei coralli e di una brulicante vita marina. Le immersioni notturne che vengono organizzate dai centri diving rivelano la presenza di creature marine come granchi, aragoste e gamberi che vanno alla ricerca di cibo nelle buie ore della notte.

Proprio di recente, nel golfo di Aqaba è stata fatta un’eccezionale scoperta: sotto i fondali marini è stato rinvenuto l’antico porto della città di Ayla, che risale a più di mille anni fa e che qualcuno ha paragonato all’antica città perduta di Atlantide.

aqaba-mar-rosso.giordania

Sarà la nuova meta del Mar Rosso dove andare quest’inverno