Royal Caribbean lancia 1400 itinerari sostenibili tra Caraibi e Mediterraneo

Dal kayak lungo la costa occidentale di Maiorca all’escursione a nuoto in un fiume sotterraneo in un cenote Maya, le proposte della compagnia di navigazione

Royal Caribbean punta tutto sulla sostenibilità: nella Giornata Mondiale del Turismo ha annunciato di aver aperto le prenotazioni per 1.400 tour sostenibili, dai Caraibi al Mediterraneo.

Si tratta di itinerari organizzati da tour operator certificati per tutti i marchi Royal Caribbean Cruises (Royal Caribbean International, Celebrity Cruises e Azamara), che propongono esperienze uniche in tutto il mondo: dal kayak lungo la costa occidentale di Maiorca all’escursione a nuoto in un fiume sotterraneo in un cenote Maya a Cozumel, passando per la vendemmia nei vigneti della Pizzorno Winery a Montevideo, in Uruguay.

Cenote Maya

Cenote Maya | ph. Simon Dannhauer (123rf)

Un pacchetto nato come iniziativa legata al WWF, a seguito del quale Royal Caribbean Cruises si impegna ad offrire ai propri passeggeri ben mille tour realizzati da operatori certificati secondo lo standard Global Sustainable TourismCouncil creato dalle Nazioni Unite. Entro quando? Entro il 2020.

Cercando di raggiungere e superare l’obiettivo circa un anno prima del previsto, la compagnia cerca di far notare ulteriormente il suo impegno di operare in modo sostenibile. «I nostri ospiti sono ansiosi di esplorare e scoprire nuovi luoghi e culture, E NOI vogliamo fare la nostra parte per garantire che queste destinazioni continuino a prosperare. Per raggiungere l’obiettivo abbiamo attivamente collaborato con i nostri tour operator partner e con il team dedicato del Global Sustainable Tourism Council» ha dichiarato Roberta Jacoby, managing director globaltour operations di Royal Caribbean Cruises Ltd.

La partnership con il WWF risale al 2016, con l’impegno di realizzare gli standard Gstc, noti come Gstc Criteria, che si basano su quattro temi principali: un’efficace pianificazione della sostenibilità, la massimizzazione dei benefici sociali ed economici per la comunità locale, la valorizzazione del patrimonio culturale e la riduzione degli impatti negativi sull’ambiente.

L’interazione con i tour operator indipendenti di tutto il mondo è stata fondamentale. Insieme a GSTC, il team del Global Tour Operations di RCL, sono state realizzate sezioni informative per sensibilizzare i tour operator partner sull’impegno della Compagnia, l’importanza della certificazione e delle attività sostenibili nonché il processo per ottenere la certificazione dagli organismi di certificazione accreditati.

«L’impegno di Royal Caribbean Cruises nell’offrire escursioni a terra sostenibili e i risultati ottenuti finora non hanno precedenti – afferma Jim Sano, vice presidente del programma Conservation Travel del Wwf -. Questa iniziativa non solo aiuta l’obiettivo di conservazione del WWF, ma aumenta il livello di sostenibilità per l’intero settore dei viaggi».

Maiorca

Maiorca | ph. Simon Dannhauer (123rf)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Royal Caribbean lancia 1400 itinerari sostenibili tra Caraibi e M...