Reserve with Google: così puoi acquistare online i biglietti di musei e attività

Si tratta di un nuovo servizio del colosso di Mountain View che permette di prenotare i biglietti da Ricerca Google, Maps e Assistant

Si chiama “Reserve with Google” ed è il nuovo servizio dei Google nato per aiutare i tanti utenti che utilizzano alcuni dei suoi servizi.

Il colosso di Mountain View in California ha annunciato il lancio di questo nuovo prodotto direttamente sul suo blog, in cui racconta come “Reserve with Google” (che letteralmente significa Prenota con Google) possa essere utile per venire incontro ai tanti fruitori dei suoi servizi. Nello specifico gli utenti ora potranno riservare un posto per vivere esperienze o entrare ai musei direttamente da Ricerca Google, Maps e Assistant. Corsi, visite ai musei, siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, ma anche escursioni, lezioni e tanto altro: prenotare è semplicissimo, ma soprattutto si evitano ulteriori ricerche e si risparmia tempo.

Bisogna cercare il pulsante “Find tickets” (trova biglietti) all’interno di un elenco di luoghi e risultati e cliccarlo. Se si sta utilizzando Assistant bisogna, invece, selezionare il tasto “pianifica”.

A questo punto si possono vedere le varie opzioni, scegliere il numero di biglietti che si desidera acquistare e pagarli in anticipo.

La novità, quindi, sta nel fatto che non si dovrà più passare da varie piattaforme per prenotare, ma si potrà procedere direttamente da Google. E sono già numerose le realtà che hanno collaborato con Google per fare in modo che tantissime attività possano essere prenotate.

Un progetto che è stato reso possibile grazie alle diverse partnership strette da Google, come quella con “Peek and Tiqets”. Tra gli altri partner vi sono “Accesso”, “Checkfront”, “CourseHorse”, “Fareharbor”, “Rezdy” e “TripAdvisor Experiences”. Tra gli accordi spunta anche “Musement” startup milanese, che in tempi recenti è stata acquisita da Tui Group, azienda tedesca. Si tratta di un servizio che permette di prenotare esperienze in tutto il mondo ed è l’unica realtà italiana a figurare tra le quelle coinvolte in questa prima fase. Le altre che hanno collaborato con Google, al momento, sono europee ma soprattutto americane.

Un modo sicuramente più veloce e immediato per prenotare le attività. “Se non sei ancora pronto per volare a Parigi per visitare la Tour Eiffel – scrivono sul blog di Google – non preoccuparti. Puoi anche prenotare centinaia di migliaia di ristoranti, saloni e centri fitness (e non solo) mentre sei nel tuo giardino”.

Reserve with Google: così puoi acquistare online i biglietti di musei...