Quanto sono rock gli ostelli in Europa

Viaggi in Europa: l'opportunità di alloggiare dove, in un modo o nell'altro, alcune leggende della musica sono state ospitate

Per chi si vuole stare lontano dai villaggi turistici e, magari, contenere i prezzi del viaggio c’è l’opportunità di scegliere alcuni ostelli di particolare fascino, specie per visitare le capitali europee. Gli hostels a Praga, Amsterdam e Reykjavik che hanno ospitato alcune leggende della musica, o che rendono loro omaggio, sono i luoghi giusti per chi è in cerca di un weekend rock.

Nel Backstage Hostel, in pieno centro ad Amsterdam, non manca certo la musica, è uno degli ingredienti principali del soggiorno insieme a concerti, arredamento a tema , i-pod docking station, guitar hero e chitarre libere. Presso un ex studio di registrazione di Dublino sorge l’ostello Sky Backpackers – The Liffley dove sono passati artisti del calibro di Cranberries, David Bowie e U2, che qui hanno composto i brani di The Unforgettable Fire.
 
A Reykjavik il Kex Hostel è famoso per la sua seconda identità di spazio per concerti e musica dal vivo, location leggendaria per artisti locali e non solo (prezzi a partire da 15 euro a persona a notte). Al Fusion Hostel di Praga gli ambienti sono studiati per un soggiorno confortevole e al tempo stesso stupefacente, grazie a soluzioni di design in stile rock.
 
Ma non finisce qui perché Hostelsclub segnala dove soggiornare, a partire da 8 euro, all’ostello Goodbye Lenin Let’s rock di Cracovia ma anche, a partire dai 10 euro, presso il Clink 78 di Londra.

 

Quanto sono rock gli ostelli in Europa