Passeggeri spiati sugli aerei? A cosa servono le nuove webcam

Alcune compagnie aeree hanno inserito nuove telecamere sui monitor delle poltrone

Il problema delle telecamere-spia a bordo degli aerei era stata sollevata tempo fa da alcuni passeggeri della Singapore Airlines. Qualcuno, infatti, si era accorto che nel display posto sulla poltrona di fronte c’era una piccola webcam e non riusciva a spiegarsi a cosa potesse servire. Forse a spiare i passeggeri.

La compagnia, interpellata da SiViaggia, aveva spiegato che si trattava di telecamere disattivate che, un domani, sarebbero servite per fornire ai passeggeri servizi aggiuntivi legati all’entertainment a bordo degli aerei. Già oggi alcune compagnie offrono un servizio di chat tra i passeggeri seduti distanti tra loro: forse, un domani, oltre a chattare, potrebbero conversare o, grazie al wi-fi a bordo, fare chiamate via Internet con i famigliari rimasti a casa.

Il problema è stato sollevato di nuovo quando qualcuno si è accorto che anche la Cathay Pacific, la compagnia aerea di Hong Kong, ha delle telecamere sugli schermi delle poltrone. Interpellata anch’essa da SiViaggia, la compagnia ha confermato che, come la Singapore Airlines, neppure le sue webcam sono attive e nessun passeggero viene spiato.

La compagnia cinese ha spiegto di avere a bordo delle telecamere, posizionate in corrispondenza delle uscite, che servono a garantire la sicurezza dei passeggeri. Si tratta di telecamere a circuito chiuso, fisse e non orientabili, che non violano la privacy di chi viaggia.

Il Messaggero riporta una dichiarazione fatta da un portavoce dalla compagnia aerea cinese alla CNN secondo cui: “In linea con le prassi standard e per proteggere i nostri clienti e il personale in prima linea, ci sono telecamere a circuito chiuso installate nelle nostre sale aeroportuali e aerei di bordo (una telecamera, posizionata vicino alla porta della cabina di pilotaggio) per ovvi motivi di sicurezza”.

Tutto chiarito, insomma, anche se i passeggeri di tanto in tanto qualche dubbio lo ha. Infatti, avere una telecamera nelle zone comuni di un velivolo non è proprio come avere una webcam puntata addosso tutto il tempo. Quindi è normale che ci si preoccupi.

Se la sorveglianza a circuito chiuso (TVCC) può trovare d’accordo molti passeggeri – se vista come una misura di sicurezza – altri ritengono che il monitoraggio costante all’interno di una cabina di un aereo sarebbe esagerato.

La Cathay avrebbe assicurato che Tutte le immagini sono gestite in modo sensibile con rigorosi controlli di accesso. Non ci sono telecamere a circuito chiuso installate nei bagni. I nostri sistemi di intrattenimento in volo non hanno telecamere, microfoni o sensori per monitorare i passeggeri”.

La raccolta dei dati sarebbe “progettata” ha concluso il Messaggero “per migliorare l’esperienza di volo con un’ulteriore personalizzazione, e soprattutto i dati potrebbero essere condivisi con partner di terze parti per scopi di marketing”.

Se la prossima volta che volate vi accorgete che nel monitor davanti a voi c’è una webcam, verificate comunque con il personale di bordo a cosa serve.

telecamera-spia-schermo-aereo

Passeggeri spiati sugli aerei? A cosa servono le nuove webcam