Passaporti dimenticati in aereo: l’odissea di una coppia inglese

Esperienza "fantozziana" per due 27enni britannici: addio vacanza in Grecia, quasi duemila euro andati in fumo.

Chi parte per un volo sa bene di dover controllare più volte di avere il passaporto con sé. La comune fobia di smarrirlo è giustificata da una storia proveniente dalla Gran Bretagna: due fidanzatini hanno un’esperienza “fantozziana” che certamente ha insegnato loro una lezione: mai perdere di vista l’indispensabile documento.

Lewis Mundy e Kimberley Floyd, due 27enni che hanno regolarmente viaggiato da Londra alla Grecia per trascorrere una vacanza a Kos, hanno infatti vissuto un’autentica Odissea al termine della quale non solo hanno perso il loro soggiorno, ma anche una cifra vicina a 2000 euro. Il tutto a causa di una spiacevole dimenticanza.

I due hanno deciso di raccontare la loro storia al ‘Daily Mail’, partendo dal momento in cui hanno deciso di prenotare una vacanza all’Akti Hotel dell’isola di Kos. Sull’aereo, decollato dall’aeroporto londinese di Gatwick, sono però iniziati i problemi: i due hanno infatti entrambi riposto i passaporti nelle tasche dei sedili di fronte a loro, per poi allacciare le cinture e godersi il volo. Una volta giunti a destinazione, però, sono scesi dal mezzo lasciando i documenti a bordo.

Segnalata la dimenticanza al personale dell’aeroporto, si sono fatti quindi riaccompagnare a bordo del velivolo. Ma dei passaporti non c’era più alcuna traccia. Sfortunatamente, in assenza di documenti, non è stato loro permesso di entrare in Grecia e l’unica soluzione possibile è stata quella di farli nuovamente partire verso la Gran Bretagna, a bordo di un volo decollato 30 minuti dopo il loro arrivo.

“Avevamo programmato di prendere il sole in Grecia e invece lo abbiamo fatto a Stansted“, ha raccontato al ‘Daily Mail’ un ironico Lewis, che poi si è fatto più serio: “Dei nostri passaporti non c’era più traccia, ma quel che è peggio è che nessuno ci ha realmente aiutati, né tantomeno risarciti”.

Anzi, dato il preavviso nullo con cui l’albergo è stato informato del mancato arrivo della coppia, i 1800 dollari della loro prenotazione sono andati persi. “Non ci hanno lasciato scelta, ci hanno mollato una carta d’imbarco, depositati su un altro aereo e tanti saluti. Un’esperienza schifosa”.

Sulla vicenda è quindi intervenuta la compagnia aerea, la TUI UK, che ha emesso questo comunicato: “Siamo rammaricati per l’esperienza decisamente inconsueta del signor Mundy e della signorina Floyd sul loro volo verso la Grecia. Dopo aver controllato a fondo il velivolo, possiamo confermare che i passaporti non sono stati trovati. Vorremmo ricordare ai clienti, come sempre facciamo prima che scendano dall’aereo, di essere certi di avere con sé tutti i loro beni personali e di assumersi in ogni momento la responsabilità di ciò che portano con sé a bordo”.

In altre parole: non perdete mai di vista i vostri passaporti. Quando sentite un avviso di questo tipo in aeroporto o sull’aereo sarà bene che lo prendiate alla lettera.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Passaporti dimenticati in aereo: l’odissea di una coppia in...