Parma Capitale Italiana della Cultura 2020

Per tutto l'anno si svolgeranno centinaia di eventi in città e in tutta l'Emilia

Nel 2020 Parma sarà la Capitale Italiana della Cultura. Per tutto l’anno si svolgeranno centinaia di eventi tra mostre, installazioni, produzioni, laboratori, musica e incontri sul tema “la cultura batte il tempo”.

Parma, città d’arte e della gastronomia, ospiterà tantissimi eventi dedicati ai tempi portanti di questa città emiliana. Il Teatro Regio organizza un festival speciale, dedicato alla rivoluzione del concetto di tempo nelle arti del Novecento: un’occasione per incoraggiare la cultura musicale della città ad aprirsi ad altri linguaggi musicali, senza limitarsi a quelli della sua tradizione (10 gennaio – 12 maggio 2020).

In occasione del Festival Verdi arriva “Opera!”, una mostra che indaga l’identità della vita sociale e culturale della nostra storia nazionale attraverso il rapporto tra l’opera e la società, per aiutarci a capire l’attualità di un legame profondo tra arte, sviluppo e crescita sociale (Palazzo del Governatore, 19 settembre 2020 – 13 gennaio 2021).

Tra le iniziative del Complesso Monumentale della Pilotta, “I Farnese: le arti, il potere. 1513-1731” è quella dedicata a Parma Capitale della Cultura 2020. Una mostra sulla committenza artistica dei Farnese, che indaga come questa illustre casata seppe cogliere la potenza di tutte le arti come strumento di affermazione dinastica e creazione di un’identità signorile nell’agone politico e culturale europeo del Rinascimento e del Barocco (21 ottobre 2020 – 31 gennaio 2021).

La fotografia come nuova espressione d’arte sarà protagonista di un progetto prevede incontri con i grandi fotografi, da Oliviero Toscani a Martin Parr, da Steve McCurry a Giovanni Gastel, che racconteranno al pubblico la loro arte, trasformando Parma in una grande accademia diffusa di fotografia.

Nell’ambito della gastronomia, “I laboratori del cibo” prevedono incontri tra cibo e cucina, che coinvolgerà il pubblico in cantieri educativi e culturali, ripercorrendo il viaggio dei prodotti dalla terra alla tavola.

L’inaugurazione di “Parma 2020” sarà una tre giorni di eventi, tra mostre, concerti, performance e teatro. Si inizierà sabato 11 gennaio con una grande parata che porterà in corteo le “parole della cultura”, scelte attraverso un contest sui social network. La parata si radunerà nel Parco Ducale e percorrerà via D’Azeglio fino a Piazza Garibaldi, per consegnare idealmente le parole alla casa municipale, dove attraverso un videomapping interattivo si trasformeranno in un iconico dialogo con la piazza.

Domenica 12 gennaio la cerimonia istituzionale di apertura si svolgerà al Teatro Regio alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e proseguirà con il taglio del nastro della mostra “Time Machine”. Sarà una giornata in cui la cultura viaggerà sugli autobus fino ai luoghi più lontani dal centro della città: verso gli ospedali, il carcere, le più piccole frazioni.

Infine, lunedì 13 gennaio, per celebrare Sant’Ilario, Patrono di Parma, la città diventerà palcoscenico di insolite narrazioni tra storia e poesia, alternate a presentazioni di libri e concerti.

“Parma 2020” costituisce un’importante opportunità di promozione anche per tutta l’area turistica circostante. Assieme a Piacenza e Reggio Emilia Parma ha costituito il progetto “Emilia 2020”, per promuovere le opportunità culturali delle altre due città.

parma-capitale-cultura-2020

@123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Parma Capitale Italiana della Cultura 2020