Il Parco del Gran Paradiso compie 90 anni

Compleanno importante per una delle bellezze naturali più famose della Valle d'Aosta che festeggia con eventi ed escursioni

Novanta candeline per il Parco Nazionale del Gran Paradiso. Un compleanno importante da festeggiare per una delle bellezze naturali più famose d’Italia a cavallo tra Valle d’Aosta e Piemonte che non solo è il primo parco nazionale a essere nato in Italia (nel 1922 con decreto legge, prima era riserva di caccia di casa Savoia), ma è anche il più importante dal punto di vista scientifico e della biodiversità. Lo scopo principale del Parco è la salvaguardia dello stambecco, una specie che era in via di estinzione e che ora si sta lentamente ripopolando. Ora se ne contano circa 2470 esemplari, ma si sta anche ripopolando di lupi e di gipeti.

L’Ente Parco per questa ricorrenza ha messo a punto un calendario di iniziative interessanti che dal 20 maggio, data di apertura delle celebrazioni che prendono il via da Torino, fino al 3 dicembre, festeggerà un traguardo importante. Eventi, spettacoli, concorsi fotografici, convegni, escursioni e festival: molteplici gli appuntamenti che il Parco propone per il navantennale allo scopo di far conoscere la Strada del Gran Paradiso che coinvolge 44 Comuni tra Val d’Aosta e Piemonte, le bellezze paesaggistiche, le tradizioni, la storia e la cultura. A giugno sarà riaperto l’Hotel della Regina, a Ceresole, dove soggiornava la Regina Margherita, con splendide stanze e un ottimo ristorante. A luglio sarà organizzata una splendida rievocazione storica a Noasca. Tra luglio e agosto si svolgerà la decima edizione dell’evento A piedi tra le nuvole con passeggiate fino al Colle di Nivolet.

Inoltre, si vuole dare a tutti l’opportunità di vivere i 71 mila ettari di Parco, di respirare la sua aria e di sentirsi parte di questo angolo autentico. Perché il Gran Paradiso non è solo la meta per chi ama il trekking in alta quota sugli 850 km di sentieti, 300 dei quali che collegano gli ex rifugi reali a oltre 4000 metri di altitudine, oppure osservare gli animali nel silenzio del loro ambiente naturale, ma è anche il luogo in cui scoprire strutture e prodotti con il marchio di qualità Gran Paradiso, come la polenta o i formaggi d’alpeggio. Il Parco viene già visitato da 1,9 milioni di visitatori l’anno. Insomma, è un laboratorio a cielo aperto, tra cultura, storia, ma anche divertimento e relax in simbiosi con la natura.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Parco del Gran Paradiso compie 90 anni