Paesi Bassi: nuove regole di ingresso per i viaggiatori

Dal 29 dicembre il Paese richiede un test negativo al Covid a tutti i viaggiatori che rientrano o sono in viaggio verso i Paesi Bassi

Arrivano nuove regole di ingresso per chi viaggia verso i Paesi Bassi. A comunicarlo il Governo stesso in una nota ufficiale pubblicata sul sito secondo cui, dal 29 dicembre, chi effettuerà un viaggi aerei internazionali dovrà obbligatoriamente presentare una certificazione di test negativo al Covid-19. Questa norma riguarda anche i cittadini olandesi che devono fare ritorno nei Paesi Bassi.

Stando a quando comunicato dalle autorità, il certificato che attesta la negatività (effettuato con un test Pcr) dovrà essere sempre presentato prima di salire a bordo di un qualsiasi aereo diretto nei Paesi Bassi ed effettuato non più di 72 ore prima dell’arrivo previsto del passeggero nei Paesi Bassi. Non sono ammesse deroghe né giustificazioni: il viaggiatore sprovvisto della dichiarazione di prova negativa non potrà imbarcarsi.

Ad incaricarsi dei controlli, passeggero dopo passeggero, saranno le compagnie aeree a cui il Governo olandese ha già fornito una lista di aree ad alto rischio. Saranno poi sempre loro a fornire ai viaggiatori informazioni dettagliate e precise sulle misure in vigore nei Paesi Bassi prima dell’imbarco.

Un procedimento nuovo, insomma, ma che non sostituisce mai l’auto-quarantena all’arrivo. Il Governo, infatti, consiglia a tutti coloro che arrivano da un Paese straniero di mettersi in quarantena per un periodo di 10 giorni, utile precauzione per evitare di ammalarsi durante i viaggi  (e far ammalare qualcuno).

Restrizioni che si sono rese necessarie per garantire una maggiore sicurezza delle persone in questo momento di difficoltà dovuto alla pandemia da Coronavirus e vanno ad arricchire alla norma già in vigore dal 15 dicembre secondo cui chiunque viaggiatore, non residente nell’Unione Europea, può viaggiare solo previo test Covid-19 negativo. Di fatto, questa quindi si allarga anche al bacino europeo e anche agli stessi olandesi e potrebbe espandersi non solo ai viaggi sugli aerei ma anche a chi preferisce muoversi attraverso treni, pullman e navi.

Il Governo, infatti, su esempio del Belgio e della Francia, sta vagliando più opzioni per controllare anche chi arriva nei Paesi Bassi con altri mezzi. In Francia, per esempio, i controlli sono più severi anche per i passeggeri Eurostar che viaggiano dal Regno Unito ai Paesi Bassi mentre il Belgio ha imposto il test negativo anche ai residenti dei Paesi Bassi che si recano nel Paese.

Tutto potrebbe cambiare con l’arrivo del passaporto sanitario e di certo l’efficacia del vaccino anti-Covid potrà dare un nuovo slancio al turismo.

Paesi Bassi

Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Paesi Bassi: nuove regole di ingresso per i viaggiatori