Il nuovo acquario di New York disegnato da un italiano

Si chiama Aquatrium e si presenta come una struttura integrata e fruibile nell'ambiente

Uno studio italiano vince il concorso per il nuovo acquario e il waterfront di New York. Si parla dello studio di architettura di Piero Lissoni (con i membri del team Miguel Casal Ribeiro, Joao Silva e Mattia Susani) e il progetto si chiama Aquatrium.

01_aquatrium_us_500

L’intenzione voluta dai progettisti è quella di creare un sistema che interagisce dinamicamente con l’ambiente, offrendo strade diverse per sperimentare il mondo sottomarino.  Il disegno vincente ha battuto gli altri 564 partecipanti provenienti da 40 Paesi e 6 continenti.

02_aquatrium_us_500

Sarà una nuova attrazione di fronte a Manhattan sull’East River. L’idea principale è quella di generare a New York un ambiente in cui i visitatori entrino, per così dire, in contatto diretto con l’acqua per scoprirne la bellezza.

03_aquatrium_us_500

Il sito si sviluppa a filo d’acqua e sotto il livello della strada e consiste in un bacino con al suo interno l’acquario rinnovato e il Marine Center. Viene così a comporsi un’isola multipiano. Aquatrium ha una copertura scorrevole e di notte diventa un planetario. La parte esterna è progettata per essere uno spazio pubblico panoramico con una passerella galleggiante e una spiaggia inclinata.

04_aquatrium_us_500

A ogni paesaggio continentale corrisponde un elemento trasparente che lo rappresenti: gli Oceani (Atlantico, Pacifico, Indiano e Sud), i mari (Caraibi, Mediterraneo, Tasman e Mar Rosso) e gli ambienti polari. I Poli Nord e Sud sono rappresentati da un iceberg visibile nel centro dell’atrio.

05_aquatrium_us_500

Il nuovo acquario di New York disegnato da un italiano