“Non vogliamo morire”: l’annuncio choc sul volo low cost

Il volo in ritardo di 8 ore per la presenza di ghiaccio sulle ali. Passeggeri furibondi

aereo-annuncio-choc-Thinkstock-1200“Non vogliamo morire”: questo l’annuncio choc ai passeggeri imbarcatisi in Gran Bretagna su un volo Ryanair da Glasgow a Belfast. Il volo sarebbe partito con un ritardo di 8 ore a causa della presenza di ghiaccio sulle ali e il personale di bordo ha pensato di giustificare il disservizio con questo annuncio, suscitando sdegno, rabbia e allo stesso tempo incredulità nei malcapitati passeggeri.

Ella Ryan, una donna che si trovava a bordo dell’aereo, ha girato un video dell’episodio e l’ha pubblicato online, con tanto di reazioni dei passeggeri, combattuti tra il riso e il pianto nell’ascoltare la notizia choc e soprattutto sconcertati dalle parole usate dall’equipaggio per giustificare il maxi ritardo.

“Questo è quello che accade quando il tuo volo è in ritardo di 8 ore, tutti si sentono persi, persino il personale di bordo “che non vuole morire”, è il caos assoluto”, ha scritto sul suo profilo Instagram. Sul volo, come potete immaginare, dopo l’annuncio si è scatenato l’inferno.
La signora Ryan ha aggiunto che ai passeggeri sono stati forniti diversi motivi per il ritardo, in maniera piuttosto incoerente, e che sono stati risarciti con un voucher di sole 3 sterline e mezzo. Il volo, la cui partenza era prevista alle 15.35 ha finito per decollare alle 23.35 dopo un cambio di aereo.

“Parleremo al membro dell’equipaggio responsabile dell’incidente e ci scusiamo per l’increscioso commento, pronunciato nella foga del momento”, si legge in una breve nota di Ryanair.

“Non vogliamo morire”: l’annuncio choc sul volo low&...