Omaggio a “Montalbano”: le crociere faranno tappa a Porto Empedocle

Le compagnie MSC e Costa Crociere stanno pensando di aggiungere una nuova tappa ai loro itinerari in Sicilia

Grazie al successo del “Commissario Montalbano” e dei romanzi dello scomparso Andrea Camilleri, Porto Empedocle – che nella fantasia dell’autore è Vigàta – sta diventando una meta frequentatissima dagli amanti del genere, che non sono solo in Italia, ma che vengono da tutto il mondo.

Per accontentare anche coloro che in Sicilia arrivano via mare, a bordo delle navi da crociera, le compagnie MSC e Costa Crociere stanno pensando di aggiungere una nuova tappa ai loro itinerari, proprio a Porto Empedocle, per omaggiare Camilleri e il suo eroe.

Le navi di queste due compagnie crocieristiche già attraccano ai porti siciliani di Catania e di Palermo. La concessione per l’utilizzo della banchina Todaro, dove ormeggiare le navi, e per i servizi turistici offerti ai passeggeri è già stata data.

Il centro di Porto Empedocle – Wikimedia Commons – @Gmelfi

Questa nuova tappa in Sicilia consentirebbe, così, non soltanto la visita dei luoghi letterari della Vigàta immaginaria del Commissario Salvo Montalbano, ma anche del suggestivo spettacolo naturale della Scala dei Turchi e della Valle dei Templi di Agrigento, altre due location in cui è stata ambientata la fiction Tv.

SFOGLIA LA GALLERY DEI LUOGHI DI MONTALBANO IN SICILIA

I crocieristi, una volta sbarcati in città, potrebbero poi essere accolti da una nuova statua dedicata a Camilleri, che vorrebbero erigere nella centralissima via Roma. Una statua dello scrittore seduto al tavolino di un bar che era solito frequentare ogni volta che tornava nel suo luogo natale.

Scala dei Turchi – @123rf

Camilleri, infatti, era nato proprio a Porto Empedocle. Per onorare la fama derivatagli dal successo letterario, il Comune siciliano, in provincia di Agrigento, aveva deciso qualche anno fa di aggiungere al proprio nome anche quello della cittadina immaginaria citata in molti dei suoi racconti. La decisione è stata però revocata dall’amministrazione comunale nel 2009. Ma i tanti fan del commissario Montalbano sperano che un giorno Vigàta diventi davvero uno dei Comuni italiani a tutti gli effetti.

Una scena della fiction Tv “Il Commissario Montalbano” @Ansa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963