Il mistero dell’isola che non c’è

Si chiama Sandy Island ed è da sempre al centro del mistero. Tra chi giura di averla vista e chi conferma che non c'è

Il mistero sembra essersi risolto. Sandy, l’isola al largo dell’Australia e della Nuova Caledonia, che appare sulle mappe metereologiche e le pubblicazioni scientifiche in tutto il mondo, in realtà non esiste.

La scoperta è degli scienziati australiani che hanno inviato un équipe di ricercatori nel Mar dei Coralli per esplorare a fondo la zona.

Il mistero di Sandy è nato all’inizio del nuovo millennio. L’isola, pur apparendo in molte mappe cartografiche in giro per il mondo, non esisteva nei documenti ufficiali del governo francese che, in teoria, ne avrebbe la giurisdizione. Una situazione che ha alimentato, negli anni, un mito dal fascino indiscutibile.

Il richiamo di Peter Pan e della sua "isola che non c’è" era troppo forte per non venire in mente ai sognatori di tutto il mondo. A riportare tutti alla realtà ci hanno pensato i ricercatori australiani con la loro spedizione al largo dell’arcipelago francese di Chesterfields, un gruppo di isolette di sabbia corallina che, in teoria, dovevano trovarsi nei dintorni di Sandy. 

Il mistero, dunque, si è risolto, per trovare le coordinate dell’isola che non c’è non ci resta che chiedere a Capitan Uncino.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il mistero dell’isola che non c’è