Mezzano di Primiero, il borgo che aiuta i turisti con le sedie rosse

In uno dei borghi più belli d'Italia del Trentino gli abitanti hanno sistemato delle sedie rosse in prossimità dei punti più turistici

Mezzano di Primiero è uno dei Borghi più belli d’Italia del Trentino. È una paese delizioso che attira spesso turisti e visitatori. Il quadro paesaggistico in cui è collocato, circondato da montagne non troppo alte ma bellissime, considerate le più belle delle Alpi orientali, lo rende un borgo da cartolina, che vale la pena visitare.

Mezzano ha saputo conservare le proprie caratteristiche di borgo rurale di montagna, con i rustici e le stalle ancora funzionanti. Ma è diventato anche un’accogliente località turistica, perfetta per una bellissima villeggiatura tanto d’estate quanto d’inverno.

Mezzano_primiero

@L. Valline

Inoltre, la definizione di “Mezzano Romantica”, espressione coniata per valorizzare il territorio anche attraverso un festival dedicato, la rende una destinazione perfetta per una vacanza di coppia.

Visitate il centro cittadino di Mezzano, che si snoda tra edifici le cui pareti esterne talvolta sono affrescate con soggetti di carattere religioso o civile, cappelle votive e chiesette, botteghe artigiane e fontane, è molto piacevole. Ma a volte il visitatore ha bisogno di informazioni. Ecco allora che gli abitanti del borgo hanno avuto un’idea geniale: sistemare qua e là delle sedie rosse in prossimità dei punti più interessanti di Mezzano.

mezzano-Sedia-Rossa

@Ruggero Alberti

Se i turisti la trovano, basta che suonino una campanella appoggiata sul sedile che una persona del paese arriva e si mette a loro disposizione per rispondere alle domande, dare informazioni, raccontare la storia del borgo, svelare curiosità e aneddoti, indicare dove poter trovare prodotti tipici e lavorazioni artigianali, dove poter dormire e mangiare, quali sentieri percorrere per salire a malghe e rifugi, quali attività sportive praticare, quali sono le animazioni e le attività per i bambini e a qualunque altra curiosità. Per fare ciò, i medaneschi hanno deciso di mettersi in gioco e hanno frequentato degli incontri di formazione e allineamento per trasformarsi in guide turistiche.

Mezzano_cataste-legna

@L. VallineSono anziani, ragazzi, donne, artigiani che, con l’autenticità e l’immediatezza che solo il racconto diretto sa dare, condividono con gli ospiti la propria vita e le proprie conoscenze. Realizzata a mano, con il sedile impagliato, la sedia è stata dipinta di rosso, il colore simbolo dell’amore, non solo per riprendere la tinta del logo dei Borghi più belli d’Italia, ma anche e soprattutto per ricordare che a Mezzano tutto si fa con il cuore e che il romanticismo è nella sua natura.

Per esempio, qua e là per il borgo di Mezzano non si può fare a meno di notare alcune sculture, veri e propri capolavori, in una reinterpretazione artistica di un elemento tipico delle cittadine di montagna: le cataste di legna da ardere. Si tratta di un’iniziativa permanente chiamata “Cataste&Canzèi”, un museo all’aperto, per cui scultori e artigiani sono stati chiamati a realizzare originali installazioni che hanno come tema portante proprio la catasta di legna. C’è anche una mappa delle opere, una trentina, per chi volesse fare un tour e vederle tutte.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Mezzano di Primiero, il borgo che aiuta i turisti con le sedie ro...