Maratona di Tokyo: percorso e curiosità

La Maratona di Tokyo, un percorso molto amato dai corridori di tutto il mondo, scopriamolo insieme

Questo evento sportivo è molto conosciuto tra gli appassionati di questa specialità, ma non solo. La maratona di Tokyo è molto apprezzata dai runner provenienti da ogni angolo del pianeta, non solo per il percorso molto gradito, ma anche per l’ottima organizzazione che il Giappone e il suo popolo sono in grado di offrire.

La maratona di Tokyo 2016 è certificata IAAF Gold Label Road Races, e presenta un percorso che si snoda in alcune delle zone più significative della metropoli nipponica. Ad esempio il Tokyo Metropolitan Government Building, l’Hibyia Park, il Palazzo Imperiale, Ginza, Nihonbashi, Asakusa, Tusukiji e Tokyo Big Sight che rappresenta il punto d’arrivo della maratona.

Queste aree cittadine di Tokyo sono tutte di grande interesse e presentano delle caratteristiche differenti tra loro. Le unisce la presenza di elementi che rievocano e mettono in evidenza un amore per la propria patria, tipico dell’animo e dello spirito giapponese, che lo ha mostrato durante tutto l’arco della sua splendida e affascinante storia.

La maratona si è svolta il 28 del mese di febbraio 2016 e tutti restano in attesa della Tokyo Marathon 2017, con un numero di presenze che hanno fatto segnare una continua crescita; quest’anno alla partenza si sono presentate ben 35500, un numero considerevole che assegna a questo evento sportivo la palma di uno dei più importanti all’interno della sua specialità. Nella scorsa edizione hanno trionfato nella categoria maschile, l’etiope Negesse con il tempo di 2 ore e 6 minuti, mentre per quella femminile sempre la connazionale Dibaba in 2 ore, 23 minutio e 15 secondi. Durante il periodo pre-maratona sarà aperto l’Expo Marathon, un’area attrezzata dove troverete tutto sul mondo che gira intorno a questo evento.
Il polo fieristico si trova a brevissima distanza dal punto di arrivo della gara, in Tokyo Big Sight e, sarà aperto nelle date che vanno dal 25 al 27 febbraio negli orari principalmente pomeridiani.

La partenza della maratona è prevista alle ore 09.10 dal quartiere Shinjuku, proprio di fronte al palazzo del Tokyo Metropolitan Government Building, che rappresenta il cuore pulsante del centro finanziario della città, un luogo molto importante, visto che il Giappone continua ormai da anni ad avere un’economia in costante espansione. L’arrivo è previsto, nel tempo massimo di 6 ore e 40 minuti, al polo fieristico Tokyo Big Sight.
Per poter partecipare a questo importante evento sportivo è necessario aver compiuto, entro e non oltre, la data del 28 febbraio (giorno della gara), come da regolamento, i 19 anni di età.

Nei diversi siti internet interessati alla manifestazione, si trovano molte informazioni circa questo evento. Molte associazioni sportive propongono dei pacchetti completi che comprendono la quota d’iscrizione, il biglietto aereo (a/r) per raggiungere la città nipponica, e la sistemazione (colazione, mezza pensione o completa) presso un albergo o una struttura ricettiva similare, in modo tale da guidare il runner in ogni passo della sua avventura giapponese. In caso contrario è possibile organizzarsi singolarmente, scegliendo un percorso differente che ovviamente, potrebbe presentare difficoltà dovute all’organizzazione e, in taluni casi, alla poca conoscenza di una metropoli.

Maratona di Tokyo: percorso e curiosità