Maratona di Gerusalemme 2016: correre nella spiritualità

Paesaggi spettacolari da attraversare in occasione della maratona di Gerusalemme

Il 18 marzo 2016 si terrà la sesta edizione della Maratona della città di Gerusalemme, una corsa estremamente affascinante percorsa lungo alcuni luoghi avvolti da un’estrema spiritualità. Per soddisfare le esigenze degli atleti partecipanti, gli organizzatori hanno previste 4 diverse gare su distanze diverse: 42 km, 21 km, 10 km e 5 km. Tutti i percorsi hanno come scopo quello di raccontare la storia di Gerusalemme e dei suoi oltre 3000 anni di civiltà. Panorami e paesaggi spettacolari permettono di coniugare l’evento sportivo con emozioni che solo in una città assolutamente unica come Gerusalemme si possono provare.

Questa competizione, il cui nome è Jerusalem International Winner Marathon, rappresenta uno degli eventi più importanti del cosiddetto anno gerosolimitano. La prima edizione ha visto la luce nel 2011 grazie al Sindaco della città, Nir Barkat, che si impegnò personalmente per l’organizzazione della manifestazione.

La maratona si tiene sempre nel mese di marzo, in concomitanza con l’inizio della primavera che rappresenta il periodo ideale per praticare sport all’aria aperta. In città confluiscono migliaia di atleti, professionisti e runner amatoriali, che vengono da ogni parte del mondo sia per la partecipazione alla gara podistica sia per ammirare i suggestivi panorami di questi luoghi.

Numerosi sono gli eventi che accompagnano la Maratona di Gerusalemme. Precisiamo innanzitutto che, nella stessa giornata, si corrono anche le gare su distanze minori per dare la possibilità a tutti gli atleti di partecipare e confrontarsi sulla distanza più congeniale. Manifestazione molto interessante è l’esposizione ‘Sport e salute’ che vede la partecipazione di molte aziende operanti nel campo dell’atletica leggera, sia nell’abbigliamento sia negli accessori sportivi sia nell’alimentazione e nelle bevande. Spettacoli e attività culturali saranno il degno contorno di questa particolarissima esposizione.

Il pieno di carboidrati è assicurato dall’usuale Pasta Party durante il quale atleti e accompagnatori gusteranno gratuitamente alcune prelibatezze a base di pasta. Al parco Sacher si terrà invece la fiera dello sport, con lezioni su varie discipline sportive, corsi di zumba, artisti vari e gli immancabili stand dedicati alla gastronomia.

Nel giorno della gara, poi, lungo il percorso, gli spettatori potranno partecipare a una serie di piccoli eventi che si tengono nelle strade cittadine, comprese attività sportive e spettacoli. La degna chiusura è data dalla suggestiva cerimonia di premiazione che celebrerà degnamente gli atleti classificati nelle varie discipline.

 

Immagini: Depositphotos

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maratona di Gerusalemme 2016: correre nella spiritualità