Caricamento...

Come sarà Malpensa quando torneremo a viaggiare

Laser ottici, self bag drop, barcode per accedere ai parcheggi ufficiali: ecco tutte le novità dell'aeroporto milanese

Laser ottici, self bag drop, barcode per accedere ai parcheggi ufficiali: quando finalmente torneremo a viaggiare, l’aeroporto di Milano Malpensa sarà sempre più touchless e sicuro.

A partire dal Face Boarding, l’innovativo sistema di riconoscimento facciale che permette ai passeggeri di superare in maniera più veloce i controlli di sicurezza e le procedure necessarie al gate di imbarco, senza dover esibire più volte la carta d’imbarco o i documenti.

Usufruire del servizio è molto semplice. I passeggeri devono recarsi presso gli appositi chioschi Face Boarding per effettuare la registrazione scansionando la carta d’imbarco, il documento d’identità tramite il lettore ottico e poi il proprio volto attraverso la telecamera dedicata.

Una volta completate queste veloci operazioni, potranno continuare il percorso in aeroporto senza dover più mostrare i documenti, sia personali che di viaggio.

Sempre con l’obiettivo di velocizzare le operazioni di imbarco e rendere la permanenza in aeroporto più confortevole e sicura, ecco in funzione linee automatizzate per la verifica dei bagagli a mano che consentiranno di gestire ben 250 passeggeri l’ora. Inoltre, grazie alle macchine Eds-Cb, anche i bagagli a mano saranno sottoposti a Tac (al posto dei raggi X) come già avviene per quelli da stiva.

Sicurezza e praticità anche nell’utilizzo dei parcheggi ufficiali ViaMilanoParking con la presentazione dei barcode per accedervi. I passeggeri non dovranno più digitare codici sulle tastiere o fare uso di banconote per il pagamento.

Il parcheggio si acquista ora comodamente online e si riceve subito il ticket con all’interno il barcode. All’arrivo al parcheggio dell’aeroporto Malpensa, è sufficiente avvicinare il barcode alla colonnina di ingresso. Non sarà più necessario toccare alcun pulsante, digitare codici e recarsi alle casse per il pagamento con conseguente utilizzo di banconote e monete.

Infine, altra interessante novità è l’introduzione dei Self bag drop, i macchinari che consentono ai viaggiatori di imbarcare i bagagli da stiva senza la presenza del personale di terra. Una volta entrato pienamente a regime, il nuovo sistema garantirà un’elevata ottimizzazione dei tempi con riduzione delle code fino al 50%.

Infatti, il tempo medio di consegna dei bagagli da parte delle macchine è inferiore al minuto e un solo addetto può monitorare fino a 14 postazioni.

Come funziona? Semplice, il passeggero, munito di carta di imbarco elettronica, sceglie la lingua toccando il touch-screen e viene invitato a posizionare la carta sotto il lettore (oppure il cellulare con l’immagine del codice a barre).

A questo punto, il sistema riconosce il viaggiatore, la compagnia aerea, il volo e la destinazione e invita a posizionare il bagaglio sul nastro bilancia. Legge il peso ed emette l’etichetta che il passeggero andrà ad applicare sul bagaglio conservando lo scontrino.

Non resta che premere il pulsante di avvio e il bagaglio viene immesso nel sistema di smistamento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963