“Luoghi del Cuore”, quali sono i beni che saranno salvati dal FAI

Secondo la classifica parziale al primo posto c'è la Ferrovia delle meraviglie, che ha scalzato il Castello di Sammezzano

Manca ancora un mese al Big Ben che metterà la parola “Fine” alle votazioni dei “Luoghi del cuore“, il censimento che ogni anno il Fondo Ambiente Italiano (FAI) organizza per decidere quali beni salvaguardare. Ogni anno viene stilata una classifica dando priorità ad alcuni luoghi che stanno più a cuore a chi li vota.

Secondo la classifica parziale al primo posto c’è la ferrovia storica Cuneo-Limone-Ventimiglia-Nizza anche chiamata Ferrovia delle meraviglie. Questa tratta ferroviaria, riqualificata più di quarant’anni fa, attraversa il suggestivo paesaggio della Val Roja, una splendida valle divisa tra Italia e Francia e abitata fin dall’antichità, e del Col di Tenda.

Il boom di voti per questo luogo è arrivato dopo la terribile alluvione che ha colpito la zona del cuneese, e in particolare Limone Piemonte, a inizio ottobre e che ha fatto sì che scalzasse dal primo posto il mitico Castello di Sammezzano. Questa linea ferroviaria ha un enorme valore storico, culturale, ingegneristico, naturalistico e un legame fra territori e va quindi protetta.

treno-cuneo-ventimiglia

La Ferrovia delle meraviglie @Wikimedia Commons – Smiley.toerist

Del resto, il Castello di Sammezzano, a una trentina di chilometri da Firenze, aveva già vinto l’edizione 2016 dei “Luoghi del cuore”, grazie alla candidatura presentata dall’associazione “Save Sammezzano” che, da anni, sta cercando di far rivivere questo luogo unico in Italia destreggiandosi tra aste e speculazioni. Ora si trova al secondo posto della classifica, vedremo chi la spunterà entro il dicembre.

castello-sammezzano-fai

Il Castello di Sammezzano @123rf

Al terzo posto troviamo la Via delle collegiate di Modica, in Sicilia, un percorso segnato da alcune splendide chiese che necessitano di un restauro urgente. Al quarto posto per numero di voti si trova il Ponte dell’acquedotto di Gravina in Puglia – che tra l’altro è stato uno dei set dell’ultimo James Bond, “No Time to Die” in uscita (forse) nel 2021. Al quinto posto troviamo, per ora, la Chiesa di San Michele Arcangelo di La Spezia i cui affreschi del ‘300 necessiterebbero un restauro.

Al sesto posto troviamo un altro monumento meraviglioso, l’Eremo di Sant’Onofrio al Morrone del XIII secolo nel Parco della Majella, con la sua raggiungere la grotta dove, secondo la tradizione, Pietro di Morrone, poi divenuto Santo e Papa Celestino V, si ritirava in preghiera. Al settimo posto della top 10 parziale del FAI troviamo un altro sito di Modica ovvero la Chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore, una delle più importanti architetture religiose in negativo presenti nella Sicilia Sud-orientale. All’ottavo posto c’è il Castello di Brescia e al nono l’intera città di Bergamo, che all’inzio del contest, a maggio 2020, vista la situazione causata dal Covid, si era subito piazzata prima. Infine al decimo posto troviamo l’antica strada che costeggia il Mar Piccolo di Taranto chiamata Circumarpiccolo che attraversa l’Oasi Naturale del WWF “Palude La Vela” e dove di rrecente è stata scoperta una colonia di cavallucci marini.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

“Luoghi del Cuore”, quali sono i beni che saranno salvati ...