La Luna piena del Cervo arriva in Italia: ecco quando

È in arrivo una nuova eclissi di Luna, uno spettacolo assolutamente incredibile e da non perdere

Il mese di luglio porta con sé un nuovo spettacolo tutto da ammirare: stiamo parlando della Luna piena del Cervo, un evento astronomico molto atteso da tutti coloro che amano osservare il cielo. Quest’anno, poi, il plenilunio sarà ancora più sorprendente.

La Luna piena di luglio ci regalerà infatti una nuova eclissi che oscurerà il cielo notturno in gran parte del mondo. Stelle e pianeti sono in pieno movimento, in questo inizio di estate: sono già stati diversi gli appuntamenti astronomici che ci hanno offerto emozioni incredibili, a partire dalla congiunzione tra la Luna e i pianeti di Giove, Marte e Saturno, sino ad arrivare alla Superluna di maggio che ha illuminato i nostri cieli. Presto, lo spettacolo tornerà sopra le nostre teste e attirerà lo sguardo di milioni di curiosi con gli occhi puntati verso la volta celeste.

Nella notte del 5 luglio 2020, si verificherà un’eclissi di Luna che sarà visibile da moltissime aree: il cielo si scurirà in gran parte del Nord e del Sud America, ma anche sopra le turchesi distese dell’oceano Pacifico e dell’Atlantico. In Italia, la Luna piena sorgerà attorno alle 21:04, ma l’eclissi sarà visibile solamente nel primo mattino, attorno alle ore 5:00. Pochi istanti, dunque, prima che le luci dell’alba inghiottiscano l’oscurità in cui calerà la volta stellata: la Luna si coprirà infatti di un velo scuro che renderà la nostra notte ancora più nera.

Quella che si verificherà il prossimo 5 luglio sarà un’eclissi lunare penombrale: a differenza dell’eclissi d’ombra vera e propria, sebbene la Luna sia ugualmente allineata con la Terra e il Sole, ad oscurare il satellite sarà la penombra del nostro pianeta, ovvero una zona più ampia in cui è racchiuso il cono d’ombra della Terra. Ciò significa che l’effetto visibile sarà meno eclatante, pur tuttavia questa è l’occasione perfetta per alzare gli occhi verso il cielo e ammirare uno spettacolo della natura.

Il plenilunio di luglio è un appuntamento molto atteso. In questo mese l’evento prende il nome di Luna del Cervo, che come accade per molti eventi astronomici deriva dalla tradizione degli Indiani d’America Algonchini: è infatti il periodo dell’anno in cui le corda del cervo maschio – che si rinnovano annualmente – ricominciano a crescere. Ma sono molti i nomi che la Luna piena di luglio ha raccolto nei secoli passati.

È conosciuta anche come la Luna del Tuono, dal momento che in America questa stagione è caratterizzata dalla presenza di numerosi temporali estivi. O ancora come la Luna del Fieno, visto che coincide con il periodo in cui l’erba viene tagliata ed essiccata. E infine come la Luna del Mosto, perché alla sua ombra si raccolgono numerose piante con le quali preparare rimedi naturali per ogni malessere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La Luna piena del Cervo arriva in Italia: ecco quando