Tutti a testa in su: in arrivo le scintillanti meteore di luglio

Senza la presenza della Luna nel cielo, a illuminare il mondo ci pensano le stelle. Occhi puntati verso il cielo, stanno arrivando le Capricornidi

Magia, show naturali di incredibile bellezza e osservazioni che lasciano col fiato sospeso: sarà un’estate a testa in su quella che ci prepariamo a vivere nel mese di luglio. Dopo il grande spettacolo messo in scena dalla Luna, dalle sue fasi, e dagli incontri con gli altri astri del cielo, è tempo di parlare di stelle cadenti. Sta per arrivare, infatti, lo sciame meteorico più scintillante dell’anno: le Capricornidi.

Eppure queste meteore, tanto attese per la loro luminosità, non saranno le uniche protagoniste del cielo, anche se le più appariscenti, senz’altro. Insieme a loro infatti, secondo l’Unione Astrofili Italiani, arriveranno anche le Pegasidi nella sera del 10 luglio. Uno sciame minore giovanissimo e molto veloce di cui non si conoscono le origini. Proprio la velocità che contraddistingue il passaggio delle meteore, però, non ci garantirà la visione di queste.

Ma a consolarci ci saranno le Capricornidi che, al contrario, saranno ben visibili in cielo dall’11 al 13 luglio. Lo sciame è caratterizzato da meteore lente e brillanti che, attraversando la volta celeste, si frammentano con una vistosa esplosione illuminando tutto intorno.

In generale, vista l’assenza della Luna che il 10 luglio raggiungerà la fase del novilunio, quello sopra di noi sarà un cielo stellato e incantato. Senza il nostro satellite naturale, infatti, a illuminare il mondo ci penseranno le stelle. Queste condizioni, se accompagnate da poco inquinamento luminoso, sono perfette per ammirare le Capricornidi in tutta la loro bellezza.

Lo sciame, che prende il suo nome dalla costellazione del Capricorno dove ricade, è stato scoperto nel 1935 e, da quel momento, ha affascinato astrofili e appassionati da tutto il mondo, proprio per la sua luminosità. Ma quando e come potremmo vedere queste stelle cadenti nel nostro cielo?

La risposta ce la fornisce direttamente l’Unione Astrofili Italiani. Grazie all’assenza della Luna sarà possibile osservare le Capricornidi in tutta la loro luminosità dalle 23 fino alle 3 di notte tra l’11 e il 13 luglio puntando gli occhi a sud est, proprio verso la costellazione del Capricorno.

Se le condizioni meteo sono favorevoli e se per l’osservazione si sceglie un luogo privo di inquinamento luminoso, sarà possibile ammirare lo spettacolo anche senza strumentazione. E sarà bellissimo! Non ci resta che augurarvi buona visione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutti a testa in su: in arrivo le scintillanti meteore di luglio