Lonely Planet svela dieci curiosità su monumenti più noti al mondo

Dieci misteri svelati dietro ai capolavori architettonici. Foto-classifica

Lonely Planet svela dieci misteri su altrettanti capolavori dell’architettura mondiale. La verità sulla loro costruzione, che li ha resi più belli e scenografici e li ha fatti anche durare nel tempo.

1. Taj Mahal, Agra, India
Primo è il Taj Mahal in India: mausoleo fatto costruire nel 1632 dall’imperatore moghul Shah Jahan in memoria della moglie preferita Arjumand Banu Begum. I minareti laterali sono leggermente inclinati verso l’esterno, per donare ancora maggior eleganza alla struttura, in caso di terremoto, questo accorgimento impedirebbe il loro di abbattersi sulla cupola.

2. Burj Khalifa, Dubai
E’ la più alta struttura mai realizzata dall’uomo: la torre ha raggiunto l’altezza finale di 828 metri. Il Burj Khalifa per resistere ai venti in quota e ai terremoti, il supergrattacielo ha una base rinforzata, composta di tre ali che si dispiegano a 120° l’una dall’altra, ancorate alla parte centrale.

3. Moai, Isola di Pasqua, Cile
Svelato il modo in cui sono state spostate le enormi statue monolitiche che si trovano sull’isola di Pasqua
Le immagini dal satellite, catturate nel 2005, mostrano profondi solchi che si diramano dalle cave. Gli enormi Moai, imbrigliati da funi, potrebbero essere stati trascinati da squadre di operai.

4. Stonehenge, Inghilterra
Si tratta del sito archeologico che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire, Inghilterra, circa 13 chilometri a nord-ovest di Salisbury. L’origine di Stonehenge risale al 2.600 a.C. e pare che i monoliti siano stati trasportati per via fluviale dalle Preseli Hills, nel Galles occidentale. I rilevamenti al carbonio provano che non risalgono a 40.000 anni fa, come è stato ipotizzato.

5. Tour Eiffel, Parigi
Nel primo anno di apertura il progettista Monsieur Eiffel incassò dai biglietti per lingresso un milione di dollari, soldi coi quali si ripagò dell’ivestimento fatto per l’edificazione della Tour Eiffel.

6. Grande muraglia, Cina
Nel Cinquecento l’imperatore Jiajing trasformà la Muraglia in un dragone di pietra. Le cronache narrano che una porzione di 3 km fu completata in 600 giorni da sole 3000 persone. Non è vero che si possa avvistare la Muraglia dallo spazio, ma dalla stratosfera sì. Le ultime misurazioni del 2012 hanno calcolato la sua lunghezza in 21.196 chilometri.

7. Angkor Wat, Cambogia
E’ il più vasto complesso religioso del pianeta, e questo può essere osservato dallo spazio, richiese il lavoro di oltre 300.000 persone e soltanto 35 anni di lavoro per essere costruito (con l’impiego di 6000 elefanti).

8. Machu Picchu, Perú
L’antica città di Machu Picchu fu costruita, abitata e abbandonata in meno di 100 anni. La località è universalmente conosciuta sia per le sue imponenti e originali rovine, sia per l’impressionante vista che si ha sulla sottostante valle dell’Urubamba circa 400 metri più in basso.

9. Khazneh, Petra, Giordania
La città antica di Petra si estende su una vasta area di montagne e wadi. La teoria più recente dimostra che questo capolavoro fu scolpito dall’alto verso il basso.

10. Grande Piramide di Giza, Egitto
E’ la più antica e la più grande delle tre piramidi della necropoli di Giza, confinante con quello che oggi è El Giza, in Egitto. Il ritrovamento di forni per il pane, di resti di animali e di graffiti fa pensare che non siano stati impiegati schiavi, ma lavoratori qualificati.

Lonely Planet svela dieci curiosità su monumenti più noti al mo...