Da Londra a Tokyo in treno: presto (forse) sarà possibile

Partire dalla capitale del Regno Unito per giungere nell'estremo oriente a bordo della Transiberiana: il progetto sponsorizzato da Putin potrebbe diventare realtà

Da Londra a Tokyo in treno: presto (forse) sarà possibileDa Londra a Tokyo, senza prendere l’aereo, ma viaggiando in treno sulla mitica Transiberiana che, secondo quanto riporta il The Indipendent, potrebbe allungare la propria tradizionale tratta collegando così la capitale del Regno Unito a quella della Giappone. La fonte è delle più attendibili: il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, durante i lavori del Forum Economico Orientale, ha evidenziato come il possibile allungamento del tradizionale percorso sia qualcosa di più di un sogno, ma un concreto progetto.

Unico ostacolo logistico l’attuale mancanza di un collegamento tra il continente asiatico e le isole giapponesi. Un team di ingegneri, però,  ha già realizzato il progetto di un ambizioso ponte, lungo 45 chilometri che collegherebbe, nella parte più orientale della Transiberiana, la terraferma con Hokkaido. 45 chilometri di collegamento, già ribattezzato “Ponte attraverso la storia” che attualmente è al centro di trattative tra le autorità russe e giapponesi. Stanno provando a  trovare un accordo per la costruzione di un passaggio misto e ferroviario che porti da Sakhalin, una delle località più estreme del territorio russo, fino a Hokkaido.

Se l’ambizioso progetto dovesse andare in porto, l’attuale tratta di treno, la più lunga del mondo, che vanta 9.288 chilometri di binari, allungherebbe ulteriormente il proprio percorso, unendo così il cuore dell’Europa all’estremo oriente. Costruita alla fine del diciannovesimo secolo per collegare il centro della Russia alle zone industriale e periferiche, la Transiberiana ha nel tempo assunto un valore quasi leggendario, grazie anche ai numerosi film e romanzi ambientati sui vagoni che affrontano il lungo viaggio attraverso gli sfaccettati paesaggi della Russia.

Nel caso in cui i governi dovessero mettersi d’accordo, nuove e allettanti prospettive si aprirebbero per gli amanti dei viaggi: partire dal cuore dell’Europa salutando la capitale inglese, attraversare poi i panorami di Germania, Polonia e Russia lasciando che lo sguardo catturi i cambiamenti di paesaggi e climi, di flora e fauna, fino ad arrivare alle estremità dell’Asia, attraversare un ponte che diverrebbe degno della fama della Transiberiana e raggiungere poi, finalmente, il cuore pulsante del Giappone. da Londra a Tokyo, senza mai cambiare treno, ma lasciandosi avvolgere dal mito della ferrovia più lunga del mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Da Londra a Tokyo in treno: presto (forse) sarà possibile