Scoperte altre 50 Linee di Nazca grazie a un drone

Grazie ai droni, nel deserto peruviano di Nazca sono stati scoperti 50 geoglifi, antichi disegni fatti sul terreno, risalenti a più di 2.500 anni fa

In Perù, nel deserto di Nazca sono stati riscoperti 50 geoglifi, antichi disegni fatti sul terreno, risalenti a più di 2.500 anni fa. I nuovi reperti sono stati scoperti grazie all’aiuto di alcuni droni e all’iniziativa “GlobalXplorer”, finanziata dalla fondazione National Geographic.

Non solo molti scienziati hanno preso parte alla ricerca, ma anche cittadini appassionati, che si sono uniti alla ricerca e hanno analizzato le immagini satellitari dell’area del Perù presa in considerazione.

I nuovi disegni raffigurano animali, linee geometriche ed esseri umani, novità che li contraddistingue dai geoglifi già conosciuti che invece sono costituiti da profili stilizzati di animali e linee. “Alcuni disegni sono precedenti alla cultura Nazca e questo indica che la tradizione delle linee nel deserto è vecchia di migliaia di anni. La scoperta apre la strada a nuove ipotesi sulla loro funzione e significato” afferma Johny Isla, archeologo del ministero della Cultura del Perù e direttore dell’Istituto Andino di Studi Archeologici.

La scoperta riporta l’attenzione sulle linee di Nazca: più di 13mila linee che formano oltre 800 disegni e che dal 1994 sono state dichiarate Patrimonio dell’Unesco. Sono talmente estese che è possibile guardarle nella loro interezza soltanto dall’alto. Le linee di Nazca sono state realizzate tra il 300 a.C. e il 500 d.C.: per crearle sono state rimosse le pietre rossastre ricche di ossidi di ferro dalla superficie del terreno. Le pietre sottostanti sono più chiare: i disegni sono quindi nati per contrasto e si sono conservati grazie al clima stabile e agli scarsi venti.

Il mistero comunque avvolge le linee di Nazca. Come per molti altri geoglifi nel mondo, ad esempio le linee di Sajama in Bolivia, non è chiaro né il significato di questi disegni né l’esatta metodologia utilizzata per realizzarli. In entrambi i casi ci si trova di fronte ad innumerevoli linee tratteggiate con estrema precisione e che creano disegni netti e ben definiti.

Per visitare le linee di Nazca bisogna dirigersi nel Perù meridionale e nello specifico nel deserto di Nazca, un altopiano che si estende per 80 chilometri tra Nazca e la città di Palpa e che ha visto nascere la civiltà Nazca, precedente agli Inca, tra il I e il VI secolo d.C.

linee di Nazca scoperte da drone

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scoperte altre 50 Linee di Nazca grazie a un drone