Letture estive: con che libro parti?

Quali sono i libri che si portano quest'estate in vacanza i turisti europei: lo svela un sondaggio di Opodo

Molte persone sono già partite per le vacanze nel mese di luglio, altri stanno facendo i bagagli per partire per nuove calde destinazioni. Ma quali sono le loro scelte letterarie sotto l’ombrellone? Opodo, agenzia di viaggi online, ha intervistato i viaggiatori italiani, francesi, inglesi e tedeschi per scoprire quali sono le letture preferite.

Gli italiani preferiscono rilassarsi totalmente: staccare dalle solite abitudini, dalle notizie di politica e attualità, per dedicarsi a letture più leggere, che stimolano la fantasia. Il 50% degli intervistati ha infatti afferamato di prediligere i romanzi, preferibilmente d’amore, mentre il 35% sceglie la guida turistica sulla destinazione di vacanza come lettura sotto l’ombrellone. Si prediligono ancora i tradizionali libri di carta, solo il 15%, infatti legge sul tablet.
 
Per quanto riguarda la classifica dei titoli preferiti in cima troviamo "Il Grande Gatsby" di F.S. Fitzegarld, reduce della popolarità riacquistata durante la scorsa stagione cinematografica con l’omonimo film, seguito in seconda posizione da "Inferno" di Dan Brown, mentre a parimerito, un gradino più in basso, si posizionano gli italianissimi "Fai bei sogni" di Massimo Gramellini e "Un covo di vipere" di Andrea Camilleri.
 
I francesi adorano leggere e il 46% di loro dichiara di visitare le librerie per scegliere le proprie letture tra un besteseller della letteratura classica e un romanzo storico. Ben il 56% degli intervistati dichiara però di divorare i magazine di gossip quando è in vacanza. Intellettuali, ma con brio.
 
Il 41% dei tedeschi legge per informarsi sulla destinazione delle proprie vacanze e il 71% di loro viaggia con una guida al seguito. Quindi non solo birra e ciabatte per i vacanzieri teutonici, ma soprattutto movida notturna, e passeggiate che finiscono in un bar di tendenza o in un ottimo ristorante, per gustare le delizie del luogo.
 
Internet, smartphone, tablet, difficile non rimanere connessi anche in vacanza. Soprattutto per i gli inglesi: 1 su 5 dichiara di non poter fare a meno del proprio tablet digitale, anche sotto il solleone. Una vera dipendenza che non sembra essere al servizio delle notizie di costume, come per esempio l’arrivo del royal baby, ma piuttosto dell’informazione culturale (scelta dal 51% degli intervistati come argomento di lettura preferito).
Inoltre il 58% degli inglesi dichiara di essere appassionato di romanzi mentre il 30% di preferire il mondo fantastico della saga di Game of Thrones, di George R.RMartin.
 
Letture estive: con che libro parti?