A Las Vegas apre il primo hotel senza casinò (per chi odia le scommesse)

Il benessere prima di tutto: dalla zona fitness al check-up completo, ecco l'hotel in controtendenza nel paradiso delle scommesse

Las Vegas è pronta a ospitare il primo albergo senza slot machine: il Majestic, un progetto da 850 milioni di dollari che darà vita ad un albergo a cinque stelle ultra-lusso “non-gaming” e non fumatori, incentrato invece sulla salute e il benessere dei visitatori.

Una struttura di quattro livelli da 70.000 metri quadrati per il fitness, la nutrizione e la “med spa” che offrirà trattamenti per il corpo e lezioni di fitness, oltre a nutrizionisti personali e qualificati che si prenderanno cura degli ospiti

Lorenzo Doumani, il progettista cresciuto a Las Vegas, ha dichiarato a FOX Business che vi è una crescente attenzione proprio verso il benessere in tutto il Paese, quindi l’idea vorrebbe essere quella di creare uno “sportello unico” per fare in modo che le persone esaminino il loro stato di salute e possano ricevere programmi personalizzati per prevenire potenziali complicanze future.

Tutto questo, volutamente in un’area che, invece, spesso invita ad un comportamento non proprio dedito alla cura del corpo e della mente.

Las Vegas

Ph: littleny (iStock)

L’idea sarebbe supportata dal fatto di scegliere, strategicamente, la società Fortune 500, che potrebbe sviluppare delle convenzioni nella zona e non solo: gli ospiti potrebbero così avvalersi della copertura da parte delle diverse assicurazioni sanitarie per tutti i servizi offerti dall’hotel.

In realtà la costruzione del Majestic Las Vegas è inziata già negli scorsi anni: l’hotel è stato infatti annunciato per la prima volta nel febbraio del 2004, quando si parlava di una torre alta 42 piani da inaugurarsi nel 2006. Ma tra vari cambiamenti e restyling del progetto stesso, solo quest’anno Doumani ha ricevuto da parte della Contea l’approvazione definitiva per la costruzione.

Oltre al centro benessere, quello fitness e alla piscina olimpionica riscaldata all’aperto, sono previste delle mega suite con una dimensione media di 72 metri quadrati, tra le più grandi di Las Vegas: sarebbe inoltre la seconda struttura più alta, subito dopo la Stratosphere Tower.

Situato vicino al Las Vegas Convention Center, in costruzione, e alla Las Vegas Strip, sarà un complesso con 720 camere: la data di presentazione al pubblico è prevista per il 2023.

Lo scorso anno i casinò del Nevada hanno registrato ricavi per 11,9 miliardi di dollari secondo il Nevada Gaming Control Board: la netta controtendenza di questo progetto spiazza il pubblico amante del gioco d’azzardo, accompagnando i salutisti verso il tempio della perdizione, con una vacanza indimenticabile (check-up completo compreso).

Las Vegas di notte

Las Vegas di notte, foto di anouchka iStock

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A Las Vegas apre il primo hotel senza casinò (per chi odia le sc...