Nel Laos, lo spettacolo delle case sugli alberi più alte del mondo

Di casa in casa, tra trekking e avventurose zipline, addentrandosi nella giungla alla scoperta di scorci da sogno

Dagli anni Novanta a oggi il Laos attira gli amanti dell’avventura, che potranno vivere in case sugli alberi altissime e girare per la giungla in zipline.

Viaggiare vuol dire provare nuove esperienze, cimentandosi in qualcosa di totalmente inatteso e mai sperimentato. Vuol dire scoprire nuove culture e a volte mettersi alla prova. Detto questo, come far mancare al proprio bagagliaio d’esperienze la Gibbon Experience in Laos, nata sul finire degli anni Novanta. Splendide costruzioni sugli alberi, con altezza che vanno dai 30 ai 40 metri, che le rendono le più alte al mondo.

Laos - Zipline nella foresta

Fonte Foto: Instagram

Restare in una di queste casette, avvicinandosi incredibilmente alla natura e condividendo con essa ogni aspetto della giornata, è soltanto una parte dell’esperienza. Non vi sono infatti scale per raggiungere la parte alta degli alberi. Nessuna corda ben incastrata per realizzare un sistema di salita rudimentale. Per approdare alla propria abitazione è necessario affidarsi a una zipline. Splendida notizia per tutti gli amanti dell’adrenalina e dell’avventura, decisamente meno per chi dovrebbe già lottare contro la paura delle altezze restando barricato nella casa sull’albero. Raggiungerla “volando” sarebbe forse un po’ troppo.

Casa sull'albero - Laos

Fonte Foto: Instagram

Il sistema delle zipline, che si dirama per 15 chilometri, non ha soltanto lo scopo di rendere più avventurosa l’esperienza. La sua nascita deriva infatti da una precisa necessità, quella di riuscire a condurre chiunque fosse interessato all’interno della giungla, fin nelle sue sezioni più nascoste, con una gran rapidità. La linea più lunga è di 600 metri circa, il che vuol dire ritrovarsi sospesi in area, godendosi il panorama da sogno, per 50 secondi.

La Gibbon Experience propone ai turisti tre tipologie di tour, che comprendono tutte un misto di trekking e percorsi da superare con la zipline. Il tour classico e il tour della cascata prevedono un impegno di tre giorni e due notti. Per chi non avesse tutto questo tempo da investire però, ecco il tour express, che prevede due giorni e una sola notte.

Laos - Casa sull'albero

Fonte Foto: Instagram

Un’avventura alla quale vengono ammessi anche i più piccoli, per i quali si consiglia il tour classico, meno probante. L’età minima per i bambini è di 8 anni, mentre dai 12 in poi è possibile avere accesso agli altri due tour. Si passerà dunque da una casa all’altra, attraversando la giungla e ammirandone lo splendore, tra percorsi impervi a piedi e altri da sostenere via zipline. Si consiglia di preparare uno zaino molto leggero, perché questo dovrà accompagnare gli esploratori per tutta la durata degli spostamenti quotidiani, con l’ultimo giorno totalmente dedicato al trekking. Ciò non vuol dire non poter avere borse più capienti e pesanti, ma queste dovranno essere lasciate negli uffici della Gibbon Experience. Scarpe comode e vecchie, perché il fango sarà un costante amico di viaggio, e una grande bottiglia d’acqua sempre con sé, da riempire comodamente lungo il percorso in ogni casa sull’albero visitata.

Laos - Percorso trekking

Fonte Foto: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nel Laos, lo spettacolo delle case sugli alberi più alte del mon...