La hostess rifiutata apre la propria compagnia aerea

La SRS Aviation opera voli in elicottero, viaggi di lusso e voli in tutto il mondo

aereo-sudafrica-tLa sudafricana Sibongile Sambo voleva fare la hostess. Rifutata dalla South African Airways per via dell’altezza, non si è data per vinta.

Così ha deciso di aprire un’attività in proprio a Johannesburg. Ha venuto l’automobile, ha chiesto i soldi della pensione alla madre e ha fondato la SRS Aviation, la prima compagnia aerea al femminile in Africa.

Nel 2004 le è stato commissionato il primo volo per conto del governo sudafricano.

Da allora, la SRS Aviation è cresciuta tanto da offrire persino voli in elicottero, viaggi di lusso e voli in tutto il mondo, tra cui in Germania e negli Stati Uniti.

Nonostante le prime difficoltà, la compagnia aerea ha ricevuto il certificato dall’aviazione civile sudafricana (CAA) che le ha permesso di operare voli di linea e di aiutare tre donne a ottenere il brevetto da pilota. Le tre donne lavorano tuttora per la SRS Aviation.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La hostess rifiutata apre la propria compagnia aerea