Kyoto: la foresta di bambù di Arashimaya Sagano

La foresta di bambù di Arashimaya Sagano, poco distante da Kyoto, è un luogo unico e affascinante resto ancora più magico dal vento

Una foresta fatta tutta di bambù a pochi km da Kyoto, per la precisione A Sagano nella regione montuosa di Arashiyama.
Un luogo tranquillo, fatto di lunghi sentieri dove passeggiare in solitaria, o farsi trasportare su un risciò.

L’idea è quella di una fitto bosco i cui alberi protendono verso il cielo. Una passeggiata rilassante o romantica, resa ancora più magica dal suono che il vento provoca passando attraverso le canne.
Una musica della natura indicata dal Governo come uno dei “Cento suoni del Giappone da preservare”. La migliore colonna sonora per questo splendido luogo.

Raggiungere la foresta è abbastanza semplice. La zona è servita da tre linee ferroviarie, la più comoda è sicuramente la Hankyu che parte dal centro di Kyoto. Questa linea è l’unica che oltrepassa il fiume attraversando il ponte Togetsukyo. Durante il tragitto è possibile ammirare il fantastico paesaggio di Arashiyama. Dopo il ponte la vista è un po’ deludente, tanti negozi realizzati solo per i turisti. Alla fine di questa zona commerciale si trova la famosa foresta di bambù, uno dei luoghi rappresentativi di Kyoto. Il sentiero è una delle mete preferite dei turisti, che si fermano alla fine per poi tornare indietro. Se ci si addentra oltre la foresta è possibile raggiungere la zona di Okusaga, luogo preferito dai grandi poeti che vi si recavano per trascorrere una vita eremitica. Una passeggiata abbastanza lunga ma sicuramente molto piacevole.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Kyoto: la foresta di bambù di Arashimaya Sagano