Gli italiani tornano ad affidarsi alle agenzie viaggi, ma online

Quando torneremo a organizzare viaggi ci affideremo sempre più a dei professionisti che ci faranno perdere meno tempo

Qualche mese fa lo avevamo predetto e ora arriva la conferma: le agenzie viaggio avranno nuova vita. Il Covid ha portato anche a questo. Se per un anno non abbiamo praticamente potuto viaggiare – tranne per una breve parentesi estiva – quando lo rifaremo ci affideremo sempre più a chi, per lavoro si occupa, di organizzare i viaggi. A dei veri professionisti, dunque,

Secondo una recente indagine condotta da eDreams, l’88% degli italiani sostiene che la strada più conveniente e comoda da percorrere per organizzare al meglio una vacanza è prenotare con un’agenzia di viaggio online, la cosiddetta OTA (Online Travel Agency).

Quindi, non serve per forza recarsi di persona presso l’agenzia, ma lo si può fare tranquillamente anche online, cosa altamente apprezzata in un periodo come questo in cui il distanziamento fisico è ancora consigliato.

La ricerca rivela anche che le agenzie online sono un ottimo alleato quando si progetta un viaggio multi-tratta, perché permettono di ovviare ai momenti meno piacevoli della pianificazione di un itinerario. Pare, infatti, che per gli italiani la principale seccatura nell’organizzare una vacanza sia quella di incastrare le date, la durata dei viaggi e gli alberghi, ma anche gestire le coincidenze tra diversi voli e perdere tempo alla ricerca del prezzo più basso.

Proprio il risparmio di tempo e la possibilità di confrontare centinaia di proposte su un’unica piattaforma è uno dei principali vantaggi che le agenzie online offrono. Secondo l’analisi di eDreams, i viaggiatori che prenotano attraverso i suoi siti quest’anno riusciranno a risparmiare oltre un milione di ore che invece avrebbero impiegato nell’acquistare viaggi direttamente sui siti delle compagnie aeree.

Gli italiani, comunque, non sono gli unici a odiare la pianificazione dettagliata di un viaggio. Secondo l’indagine che è stata condotta anche in altri sette Paesi oltre all’Italia (Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Stati Uniti e Svezia), gli svedesi sono quelli che odiano di più perdere tempo a cercare l’opzione più economica e a sincronizzare date, sistemazioni e voli (49%), seguiti a parimerito da italiani e da spagnoli (44%).

E, dopo un anno di stop dovuto alla pandemia, avremo ancora meno pazienza. “Con lo stop ai viaggi causato dal Covid, sappiamo che le persone sono ansiose di ricominciare a viaggiare e che, quando lo faranno, cercheranno di prenotare in modo pratico e semplice, per poter pensare solo a rilassarsi”, ha infatti commentato Pablo Caspers, Chief Travel Officer di eDreams ODIGEO.

“Abbiamo interpellato i viaggiatori per capire quali sono gli elementi meno piacevoli quando pianificano un viaggio e capire quindi come le OTA possono intervenire per rendere più semplice e agevole il momento che precede la partenza. Grazie alla nostra tecnologia, che esegue otto miliardi di calcoli sui prezzi all’ora, siamo in grado di risparmiare molto stress ai viaggiatori, garantendo loro la scelta più ampia possibile e allo stesso tempo consentendo di confrontare facilmente prezzi e percorsi. La comodità e il prezzo sono infatti gli elementi che rendono l’offerta delle OTA così allettante”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gli italiani tornano ad affidarsi alle agenzie viaggi, ma online