L’Italia di Bruce Springsteen, da Roma a Milano

Bruce Springsteen è particolarmente legato all'Italia, per motivi personali, familiari e professionali. Quando può, non perde occasione di visitare il nostro Paese

Bruce Springsteen è nuovamente in Italia. Il Boss non riesce a stare troppo tempo lontano dal nostro Paese, che è un po’ anche il suo.

Il rapporto tra Bruce Springsteen e l’Italia è sempre stato particolarmente forte. Un legame che va oltre le sue origini, che affondano le radici nel Sud. Il Boss torna infatti sempre con grande piacere nel nostro Paese, per lavoro e per relax. Tante le visite da turista e, di recente, in veste di padre orgoglioso.

Springsteen è infatti stato avvistato a Roma, in Piazza di Siena. Uno spettatore all’apparenza come tanti. Occhiali scuri, zero atteggiamento da divo (come suo solito, del resto) e con al fianco l’immancabile Patty Scialfa, sua moglie. La sua presenza era legata al Gran premio Coppa delle Nazioni di equitazione, che si è disputato proprio a Roma, al quale ha preso parte sua figlia Jessica.

L'Italia di Bruce Springsteen, da Napoli a Milano

Senza dubbio la città di Roma riporta alla mente dolci ricordi per Bruce e Patty che, nel 1988, proprio nella Città Eterna, si affacciarono dal balcone della stessa camera d’albergo, durante il Tunnel of love Express Tour. Fu quello il momento in cui la loro relazione, allora clandestina, divenne un po’ più pubblica.

Svariate però le città particolarmente apprezzate da Springsteen in Italia. Basti pensare a Milano, dove il Boss torna ripetutamente. È la sua tappa principale, nel nostro Paese, quando è in tour in Europa. La sua prima volta fu nel 1985, e da allora non ha più smesso di venire qui. Non manca ovviamente Roma nell’elenco delle città ripetutamente visitate per lavoro e per piacere e, in occasione della sua permanenza nella capitale, ha dichiarato di volerci tornare nel prossimo tour, che presenterà il suo nuovo album, Western Stars.

Milano

Scendendo un po’ più a Sud, ecco sbocciare la passione per Napoli, dov’è tornato nel 2013, dopo molti anni d’assenza. Una tappa molto sentita per lui, considerando come le sue origini siano proprio partenopee. I nonni, lato materno, erano Antonio Zerilli e Adelina Sorrentino, con il primo che nacque a Vico Equense.

Anno dopo anno Springsteen si è spesso recato ad Amalfi, Positano e non solo, scoprendo le bellezze della Costiera Amalfitana. Lo scorso anno i fan lo avevano riconosciuto a Nerano, a dimostrazione di come il legame con l’Italia non svanisca, con il nostro Paese che rappresenta una delle mete principali per il suo relax. Il relax di un artista che gli italiani attendono con ansia di rivedere, questa volta però su un palco.

Bruce Springsteen

L’Italia di Bruce Springsteen, da Roma a Milano