Tutto pronto per l’Islanda: la data di apertura è fissata al 15 giugno

Bellissima, autentica e naturale. Questa è l'Islanda che ci piace e che presto torneremo a visitare

Paesaggi primordiali e selvaggi, natura incontaminata, cieli che sembrano usciti dai più bei film di fantascienza: questa è l’Islanda, bella da togliere il fiato. Una terra incredibile e tutta da scoprire, da mettere in cima alle destinazioni da visitare, perché quando tutto finirà e #torneremoaviaggiare ci perderemo proprio qui, tra l’incanto reale di questa sorta di Paese delle meraviglie.

E non dovremmo aspettare poi molto per rivedere i luoghi che tanto ci mancano perché l’Islanda è pronta a riaprire i suoi confini ai turisti, la data è fissata per il 15 giugno. L’intenzione del Paese è stata confermata dal primo ministro dopo un’attenta valutazione della situazione attuale, perché in questa delicatissima fase 2, la salvaguardia delle persone viene prima di tutto.

Tuttavia, l’Islanda, si ritiene pronta ad accogliere nella sua terra i viaggiatori dopo aver gestito in maniera esemplare l’emergenza da Coronavirus riuscendo a contenere l’epidemia. Così dopo la Grecia, pronta ad aprire le sue porte a luglio, anche l’Islanda si prepara alla riapertura, graduale e meticolosa, del turismo.

Il primo ministro Katrin Jakobsdottir ha annunciato l’intenzione di allentare le restrizioni di viaggio, in vigore nel Paese dal 20 marzo, con le massime precauzioni. Chiunque metterà piede in Islanda sarà sottoposto al test Covid-19, che sarà reso gratuito all’arrivo. In caso di risultato positivo, ai viaggiatori verrà chiesto di mettersi in quarantena in hotel o a casa, al contrario invece avranno accesso libero al Paese.

Se i turisti hanno già effettuato il test, prima della partenza, potranno mostrare alle autorità locali la documentazione che dimostra la veridicità dei risultati all’arrivo. Ma non è tutto, per la salute degli abitanti e dei viaggiatori, l’Islanda ha messo a disposizione anche un’applicazione di tracciamento gestita direttamente dal Governo che può così monitorare gli spostamenti delle persone ed eventuali contatti con individui contagiati.

Il piano di riapertura entrerà in vigore il 15 Giugno e riguarderà l’aeroporto di Keflavik. Dopo un breve periodo di test l’Islanda auspica di coinvolgere altri punti d’ingresso su tutto il territorio, come porti e aeroporti più piccoli.

Una notizia questa che rende più concreti i sogni di tutti degli ultimi tempi, quelli di poter tornare a viaggiare ed esplorare le meraviglie del mondo intero come prima, più di prima.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutto pronto per l’Islanda: la data di apertura è fissata al 15...