Invito a Palazzo, le banche aprono le porte ai visitatori

Sabato 3 ottobre in tutta Italia si possono visitare le sedi di banche e fondazioni

Unicredit_tower_1217Torna l’appuntamento con “Invito a Palazzo”. Il primo sabato di ottobre su tutto il territorio nazionale le porte dei palazzi storici delle banche italiane e delle Fondazioni di origine bancaria si aprono al pubblico.

E’ la XIV edizione della manifestazione promossa dall’ABI e si prospetta ancora più interessante perché vede anche la partecipazione per la prima volta della Banca d’Italia. Quest’anno sarà visitabile anche Palazzo Koch a Roma, la sede centrale della Banca d’Italia, così come Palazzo Gaetani, sempre della Banca centrale, a Genova.

Come in una galleria d’arte o in visita a una mostra, i visitatori potranno ammirare opere d’arte e capolavori conservati nelle sedi storiche delle banche normalmente chiuse al pubblico. Sono 26 i palazzi aperti per la prima volta, che portano a 108 il numero delle strutture accessibili. Sono 7 le città che per il primo anno aprono le porte dei loro palazzi: Fossano (Cuneo), Jesi (Ancona), Livorno, Matera, Rieti, Sora (Frosinone) e Terni.

L’open day dalle 10 alle 19 di sabato 3 ottobre si potrà accedere alle banche. Alcune curiosità: Milano partecipa con 6 palazzi e fra questi la Torre Unicredit in piazza Gae Aulenti con una visita dal 25° piano del grattacielo (su prenotazione). Aperto anche Palazzo Genel a Trieste, sede della Banca Nazionale del Lavoro e Palazzo Brugiotti a Viterbo. Al Passo dello Stelvio, infine, porte aperte allo sportello bancario più alto d’Europa, con il museo Donegani che raccoglie i cimeli della Grande Guerra.

Invito a Palazzo, le banche aprono le porte ai visitatori