Avvistati insetti giganti nei Giardini di Castel Trauttmansdorff

Cosa ci fanno degli insetti giganti all'interno del giardino di Merano?

Incredibili, in tutta la loro bellezza, i Giardini di Castel Trauttmansdorff, appaiono oggi in una veste sorprendentemente inedita. Alcuni giorni fa infatti, sono misteriosamente comparsi degli insetti giganti all’interno del parco e a guardare le foto, lo stupore è tangibile. Ma cosa ci fanno a Merano?

Avvistati insetti giganti nei Giardini di Castel Trauttmansdorff

Insetti giganti nei giardini di Merano – Fonte Giardini di Castel Trauttmansdorff

È presto detto, i Giardini di Castel Trauttmansdorff, che si ripreparano a una grandiosa riapertura, hanno affidato allo scultore e scienziato Lorenzo Possenti, il compito di realizzare installazioni nel parco, inerenti al tema dell’anno sulla Biodiversità.

Così insetti giganti sono stati disseminati sull’intera superficie del parco. Pensati e creati da Possenti, laureato in scienze naturali con la passione e il talento per l’arte, queste sculture in formato XL, ritraggono insetti che impollinano i fiori.

Quando il parco riaprirà, i visitatori potranno ammirare un’ape legnaiola su un fiore di cisto e una coppia di argo azzurro, un tipo di farfalla, su un fiore di Aster. Gli insetti creati in queste sculture sono stati fotografati e censiti all’interno dei Giardini di Castel Trauttmansdorff negli anni precedenti e ora sono stati ripresi dallo scultore scientifico per celebrare il tema della biodiversità.

I Giardini di Castel Trauttmansdorff

Insetti giganti nei giardini di Merano – Fonte Giardini di Castel Trauttmansdorff

L’intento è quello di mostrare quanto l’interazione tra insetti e fiori durante l’impollinazione sia importante per la conservazione della diversità della flora e della fauna.

“Insetti impollinatori su fiori”, questo il nome delle sculture giganti, che rappresentano un valore aggiunto alla visita dei Giardini di Castel Trauttmansdorff, un luogo unico e incredibile, quasi surreale per la sua bellezza che gode di una posizione panoramica unica e che si integra, con armonia, nel paesaggio naturale circostante

A forma di anfiteatro naturale, il parco si estende su un dislivello di oltre 100 metri e gode di prospettive panoramiche spettacolari, una finestra sulle montagne circostanti e sulla città di Merano. Nel cuore dei Giardini di Merano, troneggia Castel Trauttmansdorff dove un tempo, l’Imperatrice Elisabetta, conosciuta come Sissi, trascorreva la stagione invernale. Un giardino botanico che è molto di più: un’esperienza per tutti i sensi e per tutte le età, luogo di riposo e svago sia per gli esperti del settore che per gli amanti della natura.

Trauttmansdorff Castle

I Giardini di Castel Trauttmansdorff – Fonte iStock

 

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Avvistati insetti giganti nei Giardini di Castel Trauttmansdorff