Ecco le città delle Smog Free Tower che filtrano l’aria per pulirla

Dallo smog ai gioielli, il processo che porta queste enormi torri a ripulire le nostre città dallo smog che respiriamo

Le Smog Free Tower assorbono aria inquinata e la restituiscono filtrata. Un progetto che promette una lotta intelligente alle polveri sottili.

Nel 2015 Rotterdam ha segnato la via nella lotta all’inquinamento con la Smog Free Tower, in un progetto che ha in seguito coinvolto anche Polonia e Cina, con Pechino da tempo in prima linea nella lotta al contrasto della contaminazione dell’aria.

Smog Free Tower

Fonte Foto: Instagram

L’ideatore è Daan Rosengaarde, nato in Olanda e già noto al grande pubblico per la realizzazione di una pista ciclabile fosforescente. L’artista e designer è impegnato nella costante proposta di idee ecologico-urbane, per rendere la vita di tutti i giorni più sostenibile negli affollati centri cittadini.

Nel progetto della Smog Free Tower si punta a ridurre in maniera consistente l’aria dei centri urbani dalle polveri sottili. Nello specifico la torre realizzata ha un’altezza di sette metri e una larghezza di 3.5 metri. Nell’arco di sessanta minuti è in grado di aspirare ben 30mila metri cubi d’aria. Numeri che ai più potrebbero dire poco. Basti dunque pensare come in una giornata di lavoro di una singola torre si possa ripulire l’aria di una superficie di un parco di intermedie dimensioni in Italia.

In un mondo ideale, un progetto del genere non prevede l’installazione di una o due torri in città, che non potrebbero bastare a coprire l’intera superficie. Circondare un centro urbano però potrebbe contribuire in maniera decisa a ripulire le nostre strade da un gran quantitativo di smog, che ogni singolo giorno assorbiamo nel nostro organismo.

Il livello di depurazione che la torre genera attorno a sé è del 75%, in un progetto che sfrutta l’energia eolica e presenta dunque dei costi decisamente ridotti per l’amministrazione. Il sistema funziona grazie alla ionizzazione, che emargina le polveri sottili presenti nell’aria, filtrando di fatto lo smog assorbito.

In termini semplici, le torri respirano aria inquinata ed emettono aria pulita, procedendo a una pressatura dalla quale si ottengono pietre cubiche in resina, ognuna delle quali in grado di contenere circa mille metri cubi d’inquinamento. Il progetto prevede inoltre l’applicazione di tali cubi su degli anelli, creando dei gioielli atti a dimostrare di star facendo la propria parte nella tutela dell’ambiente.

Anello di smog

Fonte Foto: Instagram

Pechino ha già ordinato svariati modelli ma, considerando il tasso d’inquinamento della città, sarà necessario apportare delle modifiche alla torre realizzata a Rotterdam. Le dimensioni dovranno essere ben maggiori, garantendo un’aspirazione superiore.

Ecco le città delle Smog Free Tower che filtrano l’aria per pu...