Impianti sciistici, in Trentino riapriranno il 17 febbraio

Una ripresa graduale che slitta di due giorni rispetto alla riapertura degli impianti prevista per la zona gialla

C’è l’ok del Comitato tecnico scientifico per la riapertura degli impianti sciistici in zona gialla a partire dal 15 febbraio ma il Trentino, come dichiarato in conferenza stampa dal presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti, darà il via alla stagione sciistica il 17 febbraio.

Una scelta dettata dal “senso di responsabilità anche se il 16 febbraio è martedì grasso” come ha sottolineato l’assessore al turismo Roberto Failoni. Una ripartenza, quella del Trentino, che vuole essere graduale (sempre che per quella data sia ancora in zona gialla) e preceduta da un’ordinanza che indicherà in maniera precisa tutte le situazioni per i lavoratori, le aziende e gli impianti di risalita.

Da capire resta anche la questione degli spostamenti tra regioni: se verrà decisa dal nuovo governo oppure se resterà in vigore il Dpcm attuale alla cui scadenza, il 15 febbraio, le regioni gialle saranno in automatico aperte tra loro.

Rimane, invece, ancora in zona arancione (rosso scuro per l’Unione Europea) la Provincia Autonoma di Bolzano che, per tre settimane a partire dall’8 febbraio, entrerà in lockdown duro.

Chiusi gli impianti anche nelle aree arancioni dopo la bocciatura da parte del Cts della richiesta da parte delle regioni che proponeva capienza ridotta del 50% su cabinovie, funivie, seggiovie e l’obbligo di utilizzo di mascherine Ffp2.

La riapertura in zona gialla, come nel caso del Trentino, prevede comunque il totale rispetto delle regole base per la sicurezza generale: igienizzazione, mascherine e distanziamento. Inoltre, gli skypass giornalieri avranno un numero massimo di acquisti tenendo conto degli abbonamenti.

I gestori degli impianti dovranno nominare un referente Covid e predisporre l’attività con percorsi adatti a favorire il naturale distanziamento tra le persone, differenziati in entrata e in uscita.

Non meno importante sarà agevolare il più possibile le operazioni di vendita o prenotazione online e le soluzioni digitali come le applicazioni per smartphone e informare, sia in fase di prevendita/prenotazione che in fase di vendita in biglietteria, gli utenti sulle regole di condotta e prassi igienica per limitare i comportamenti a rischio.

Una ripartenza graduale, quindi, uno spiraglio di normalità e di possibilità di godere della bellezza della montagna e della passione dello sci prima che la stagione invernale giunga velocemente al suo culmine.

impianti sciistici trentino

Impianti sciistici

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Impianti sciistici, in Trentino riapriranno il 17 febbraio