Il festival dell’assurdo di primavera

Festival, competizioni e fiere in giro per il mondo. Le tradizioni locali invitano alla festa, ecco cosa propongono e dove trovarle

Eventi curiosi e imperdibili arricchiscono un viaggio di tradizione locale e divertimento. In giro per il mondo ci sono occasioni uniche di assistere a certi eventi: chi potrebbe immaginare che in Spagna, nella regione della Murcia, esiste un festival dove un uomo in costume, che rappresenta il diavolo, esegue una corsa con salto agli ostacoli sulle culle di inermi neonati? Sì, è il Salto del Coalcho. E chi si può immaginare folle scatenate che rincorrono forme di formaggio, che rotolano sulle colline verdeggianti della Gran Bretagna? Si tratta del Cheese Rolling (Cooper Hills, England)

Insomma la primavera offre ai turisti lo spunto per un viaggio alla ricerca dell’assurdo e dell’insolito. Ci sono le corse sui tacchi a spillo (ad esempio a Stoccolma), e le corse delle ranocchie, il Calaveras County Fair and Jumping Frog Jubilee , ma spiccano naturalmente gli eventi gastronomici: la sagra del gamberetto, con inclusa gara a chi ne mangia di più (World Famous Breaux Bridge Crawfish Festival), c’è il Campionato mondiale di barbecue di Memphis e la Sagra del pollo senza testa di Fruita in Colorado.

Senza dimenticare le giornate dedicate a oggetti e personalità culto: il Bonnie and Clyde Festival, l’International Poncho Day ma anche il World Beard and Moustache Championships, per celebrare barba baffi e baffetti.

Il festival dell’assurdo di primavera