I festival più pazzi e pericolosi del mondo

Spilloni infilati in faccia, battaglia con arance o pomodori: quando la festa diventa un rischio per la vita

Certe feste possono diventare anche pericolose. Prendete, per esempio, quelli che, per dare spettacolo, si infilzano spilloni che trapassano ogni parte del corpo.

O quelli che, per divertirsi (e per divertire), si lanciano addosso frutta o verdura dando vita a una vera e propria battaglia. O ancora quelli che si cospargono il corpo di sostanze chimiche.

Ecco i festival più bizzarri e pericolosi del mondo:

Vegetarian Festival, Phuket, Thailandia
E’ uno dei festival più bizzarri del mondo durante il quale le persone si infilzano spilloni, pugnali o addirittura spade, che trapassano il volto. Le celebrazioni si svolgono ogni anno il nono mese lunare del calendario cinese e vuole festeggiare la buona sorte.

Cascamorras Festival, Baza, Spagna
Ci si dipinge a vicenda di grasso nero per le strade di Baza, una cittadina vicino a Granada. Secondo l’antica tradizione questa sostanza oleosa tiene lontano il Cascamorra, un personaggio che viene dal vicino villaggio di Guadix per rubare la statua della Vergine della Pietà. Il ladro può impossessarsi della statua solo se è completamente pulita, cosa che non è mai accaduta in cinque secoli di rito.

Festival di Sant’Antonio, San Bartolome de Pinares, Spagna
Un uomo cavalca un cavallo attraverso le fiamme in onore di Sant’Antonio, il Santo patrono degli animali. Alla vigilia della festività del Santo centinaia di persone cavalcano i loro cavalli attraverso le strade del villaggio di San Bartolome durante le Luminarias, un festival tradizionale antico di ben 500 anni e ha lo scopo di purificare gli animali con i falò proteggendoli per tutto l’anno a venire.

Tomatina de Buñol, Spagna
E’ una delle feste più famose del mondo. I partecipanti si lanciano pomodori e l’intera città, che si trova a una cinquantina di chilometri da Valencia, è coperta da 15 cm di salsa rossa e scivolosa. Sono migliaia i turisti che vengono ogni anno a festeggiare la Tomatina. La festa si è svolta per la prima volta nel 1945. Quest’anno, per la prima volta, la partecipazione per chi non è cittadino di Buñol era a pagamento.

Mud Festival, Boryeong, Corea del Sud
Il festival del fango è tra i più conosciuti al mondo tanto che oggi se ne organizzano un po’ ovunque. Tra i primi a nascere, però, c’è quello di Boryeong che si tiene sulla spiaggia di Daecheon.

Battaglia delle arance, Ivrea
Questa battaglia, che si tiene durante il carnevale, è divenuta celebre in tutto il mondo ed è un evento unico con un complesso cerimoniale folcloristico denso di evocazioni storico-leggendarie. La battaglia è nata nel XIX secolo ed è divenuta l’icona del carnevale d’Ivrea.
 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I festival più pazzi e pericolosi del mondo