Antichi o moderni, colorati o bizzarri, i fari più strani del mondo

Torri in riva al mare che indicano la strada alle imbarcazioni

Sono da sempre il punto di riferimento della rotta dei naviganti e indicano le zone di pericolo o di approdo per le imbarcazioni.

Di legno, ferro o muratura, alti o bassi, i fari devono essere comunque ben visibili da lontano. Ecco perché sulla loro cima si trova un fascio di luce bianco potentissimo che non smette mai di funzionare.

Per la struttura, invece, ci si può sbizzarrire. Più è strana più è riconoscibile. Più è colorata più è visibile durante le ore diurne.

Abbiamo selezionato i fari più belli e originali. Uno dei più alti del mondo si trova nello Stato del North Carolina, negli Stati Uniti. E’ il faro di Cape Hatteras, misura 61 metri d’altezza e si può visitare. E’ un bellissimo faro a righe bianco e nero. Il più alto del mondo, invece, si trova a Jeddah, nell’Arabia Saudita: ben 133 metri. Tra i più alti c’è anche il faro di Genova (77 m).

Negli Usa se ne trovano alcuni molto originali, come il Big Red, un bellissimo faro ricavato in un edificio rosso sgargiante al porto di Holland, sul Lago Michigan.

Tra Australia e Nuova Zelanda se ne contano centinaia, uno più bello dell’altro. Uno dei più originali è il faro di Watson Bay a pochi chilometri da Sydney, una zona molto amata dagli australiani che vengono a fare turismo. Il più panoramico è il faro di Cape Palliser, sul quale si può salire dopo aver scalato ben 250 gradini affacciati sull’infinità dell’oceano. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Antichi o moderni, colorati o bizzarri, i fari più strani del mo...