Hypercubus: l’albergo con le camere portatili

Una stanza d'albergo mobile ideata e realizzata per le necessità dei turisti più esigenti: il comfort di una casa, la praticità di una roulotte

Una via di mezzo tra una roulotte e una tenda canadese. Un alloggio che garatisce tutti i comfort di un appartamento privato e che offre la comodità di una casa mobile. 

Stiamo parlando di Hypercubus, una stanza d’albergo mobile ideata e realizzata dallo studio di progettazione austriaco WG3.
L’ Hypercubus si basa su tre elementi fondamentali:
1) Occupazione di zone libere appositamente attrezzate e che dispongono di infrastrutture disponibili
2) La realizzazioni di singole unità che sono portatili
3) L’introduzione di un nuovo elemento per il viaggiatore, ovvero l’appartamento prepagato

Queste unità abitative sono state fabbricate appositamente per utilizzare le risorse esistenti in loco e per essere trasportabili, inoltre si adattano perfettamente alle diverse stagioni e alle esigenze individuali.
La grande novità è rappresentata dalla presenza di un singolo elemento architettonico che forma un alloggio totalmente autonomo e indipendente.
L’installazione può essere effettuata singolarmente o in piccoli gruppi.
 

Hypercubus: l’albergo con le camere portatili