L’hotel firmato da Pharrell Williams a Miami non può che chiamarsi “Goodtime”

Sulla scia del successo "Happy", l'ultimo progetto del musicista americano è il Goodtime Hotel

Quando si diventa della star, ogni cosa che viene toccata diventa oro. È il caso di Pharrell Williams, cantautore, musicista e produttore discografico statunitense, considerato uno dei produttori di maggior successo contemporanei, indicato dalla rivista “Billboard” come il più grande produttore del decennio 2000-2010.

Vincitore di ben 13 Grammy, oltre a due candidature agli Oscar e una ai Golden Globe con il singolo di successo “Happy”. Oggi viene ingaggiato dai più noti brand mondiali per apporre la propria firma a qualsiasi cosa, dalle maglie delle squadre di calcio (Bayern Monaco, Real Madrid e Juventus, che ha scatenato parecchie critiche, per citarne alcune) alle sneaker colorate in edizione limitata. Insomma, non lo ferma più nessuno.

L’ultimo progetto di Pharrell è addirittura un hotel a Miami che, nella scia del mood allegro, si chiamerà Goodtime. L’albergo aprirà a Miami Beach a gennaio 2021 e avrà 266 stanze. In pieno “stile Florida”, l’hotel avrà una piscina con dehors per aperitivi e feste serali, una palestra all’aperto e un ristorante. Ci sarà anche una seconda piscina interna e persino uno studio di registrazione, oltre a diversi spazi commerciali.

Ma sarà soprattutto la struttura dell’edificio a fare scalpore: ampie vetrate, colonne bianche e tantissime piante tropicali, su un progetto dell’architetto paesaggista Raymond Jungles, che ha disegnato i giardini delle residenze più belle della Florida, e di Ken Fulk, un interior designer contemporaneo americano che ha realizzato numerosi progetti in tutto il mondo.

Un modo per rilanciare la perla della Florida, in un momento non molto allegro per questo Stato dove i party e gli eventi che, fino a prima della pandemia di Covid, la facevano da padrona e dove oggi gli assembramenti, per ovvi motivi, sono assolutamente vietati.

Il Goodtime Hotel non sarà quindi un semplice albergo, ma molto di più. Lo stesso Pharrell lo ha definito “spiritual Wi-Fi”, un luogo di energia e karma, dove trovare ottimo cibo, ottima musica e un bellissimo ambiente.

Anche la zona in cui sorgerà l’hotel è una parte meno conosciuta di Miami Beach che è in fase di riqualificazione. E l’hotel contribuirà a farla conoscere ai visitatori che, speriamo, tornino presto a viaggiare.

pharrell-williams-goodtime-hotel-miami-beach

Il Goodtime Hotel firmato da Pharrell Williams @Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’hotel firmato da Pharrell Williams a Miami non può che chiama...