In Giappone sorgerà un grattacielo fatto interamente di legno

Se il Bosco verticale, il famoso grattacielo di Milano che ha vinto anche un prestigioso premio, è l’emblema dell’eco-sostenibilità in Italia, non avete ancora visto niente.

Se il Bosco verticale, il famoso grattacielo di Milano che ha vinto anche un prestigioso premio, è l’emblema dell’eco-sostenibilità in Italia, non avete ancora visto niente.

In Giappone stanno costruendo un grattacielo simile a quello progettato dal nostro Stefano Boeri, con piante rampicanti da terra fino alla cima, ma interamente fatto di legno anziché di calcestruzzo.

Il W350 – per ora il nome dell’edificio è ancora in codice – sarà alto 350 metri, avrà 70 piani e sarà pronto nel 2041. L’idea della Sumitomo Forestry, l’azienda che lo sta costruendo e che fa questo mestiere sin dalla fine del 1700, è quella di costruire intere città ecologiche fatte completamente di legno, che un domani diventeranno delle vere e proprie foreste grazie alle piante che potranno crescere lungo le pareti degli edifici.

L’azienda ha realizzato un prototipo del grattacielo nel proprio centro ricerche dove sta studiando tecnologie futuristiche eco-friendly basate su materiali naturali come il legno.

La struttura dell’edificio sarà composta al 90% di legname per un totale di circa 185mila metri cubi di legno, mentre la componente d’acciaio sarà ridotta solamente al 10% del materiale impiegato. Infatti, sarà necessario montare una cornice tubolare d’acciaio in grado di controllare le vibrazioni.

La facciata del grattacielo W350 avrà dei balconi che gireranno tutt’intorno. Sarà proprio grazie ai balconi che la vegetazione potrà crescere e rivestire l’interno edificio trasformandosi in un bosco verticale nel vero senso della parola.

Anche i locali saranno interamente fatti di legno conferendo agli ambienti calore e tranquillità. Il grattacielo ospiterà appartamenti, uffici, negozi e hotel.

Questo edificio, come altri che saranno costruiti negli anni a venire, sarà in grado di creare un ambiente piacevole sia per le piante sia per gli organismi viventi, in cui l’uomo potrà vivere in simbiosi con la natura.

Il Giappone è ricoperto al 68% di foreste. Dopo la Finlandia è il secondo Paese più verde del mondo. Il problema della deforestazione per il momento quindi non si pone. Tuttavia è già in atto un programma di piantumazione di nuovi alberi che andranno a rimboschire là dove verranno meno gli alberi che saranno utilizzati per la realizzazione delle future città-foreste.

Un grattacielo di legno è in fase di costruzione anche a Stoccolma. Lo Trätoppen, che in svedese significa ‘cima di legno’, sarà realizzato con legno lamellare di pino e abete a strati incrociati. Sarà alto 133 metri e ospiterà 40 piani, due dei quali destinati a garage mentre tutti gli altri ad unità abitative.

In Giappone sorgerà un grattacielo fatto interamente di legno