L’aeroporto di Gatwick vuole rivoluzionare il sistema di imbarco sugli aerei

Niente più code all'aeroporto londinese: il modo di accedere ai gate si rivoluziona. Il test è già attivo, ecco cosa cambierà

Lo scalo aeroportuale londinese di Gatwick fa da apripista a una piccola rivoluzione riguardante le modalità di imbarco. Per i prossimi due mesi i passeggeri verranno infatti fatti salire seguendo i numeri dei posti presenti sul biglietto. Questa sperimentazione dovrebbe aumentare del 10% la velocità delle operazioni di imbarco.

Gatwick, che è il secondo aeroporto del Regno Unito, ha dato il via a una fase di sperimentazione che vedrà l’utilizzo di nuovi maxi schermi nelle aree di imbarco. Grazie ad essi, sarà possibile richiamare i passeggeri sulla base del numero di posto presente sul biglietto aereo. A partire da questa innovazione, verranno considerate diverse alternative per quanto riguarda gli schemi di imbarco.

Tra le soluzioni prese in considerazione c’è quella di dare il via alle operazioni di imbarco partendo dai passeggeri con i posti più vicini al finestrino, per proseguire con gli occupanti dei posti centrali e con quelli che hanno acquistato quelli laterali.

Fondamentale è specificare che, con questo nuovo approccio, non verrà in alcun modo tolto il diritto di imbarco prioritario a chi l’ha prenotato e a chi ha esigenze specifiche legate a disabilità o alla presenza di bambini piccoli.

Come appena specificato, ai passeggeri verrà detto quando salire a bordo in base al numero dei loro posti tramite grandi schermi digitali. Si stima che il sistema, una volta entrato a regime, possa evitare code e congestioni alle porte di imbarco.

Con questo modello i passeggeri a cui mancherà il numero del posto dovranno attendere fino a quando saliranno a bordo tutti gli altri. «Lo studio indica che queste tecniche potrebbero essere in grado di ridurre i tempi di imbarco rispetto ai metodi convenzionali» spiegano gli esperti di Gatwick.

I risultati dei test sulla procedura e il feedback dei passeggeri verranno utilizzati per decidere se modificare definitivamente i processi d’imbarco dell’aeroporto. Abhi Chacko, dirigente della tecnologia di Gatwick, in una nota ha dichiarato: «Vogliamo capire sul campo se questo schema eviterà le code ai gate prima di salire sull’aereo.

Dalle prime indicazioni la nuova tecnica ha il potenziale per ridurre il tempo totale di imbarco. Comunicando meglio ai passeggeri e imbarcando i passeggeri per numero di posto, ci aspettiamo anche di rendere l’intera esperienza di più rilassante e, potenzialmente, di impedire che un gran numero di passeggeri si precipiti in avanti in qualsiasi momento».

Una corsa verso il futuro dunque per l’aeroporto di Londra che è stato uno dei primi a servirsi delle nuove tecnologie per migliorare i suoi servizi e che vedrà i suoi volumi di traffico aumentare esponenzialmente.

Il nuovo modo d’imbarco a Gatwick, Ph: Gatwick Airport Press Office

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

L’aeroporto di Gatwick vuole rivoluzionare il sistema di imbarco...